Regione Toscana

Numero verde 800-012146 

seguici su:

Slow Food - Condotta di Pistoia

Slow Food è un'associazione internazionale no-profit, fondata da Carlo Petrini nel 1986, opera per promuovere l'interesse legato al cibo come portatore di piacere, cultura, tradizioni, identità, e uno stile di vita, oltre che alimentare, rispettoso dei territori e delle tradizioni locali.Il motto di Slow Food è buono, pulito e giusto. Tre aggettivi che definiscono in modo elementare le caratteristiche che deve avere il cibo. Buono relativamente al senso di piacere derivante dalle qualità organolettiche di un alimento, ma anche alla complessa sfera di sentimenti, ricordi e implicazioni identitarie derivanti dal valore affettivo del cibo; pulito ovvero prodotto nel rispetto degli ecosistemi e dell'ambiente; giusto, che vuol dire conforme ai concetti di giustizia sociale negli ambienti di produzione e di commercializzazione. La filosofia di Slow Food attraversa i campi dell'ecologia, della gastronomia, dell'etica e del piacere. L'associazione si oppone al processo di standardizzazione dei gusti e delle culture e dello strapotere dell'industria agroalimentare.
Tutti hanno diritto al piacere, quindi bisogna difendere le culture, le tradizioni e i saperi che rendono possibile questo piacere.
La nostra associazione promuove una neogastronomia che abbraccia tutta la complessità del mondo del cibo che coinvolge le nostre vite e le vite di tutti in un intreccio di saperi e sapori che non riguardano soltanto il cibo, ma che da esso sono strettamente dipendenti.
Le finalità di Slow Food sono:
Educare al gusto, all'alimentazione, alle scienze gastronomiche.
Salvaguardare la biodiversità e le produzioni alimentari tradizionali ad essa collegate: le culture del cibo che rispettano gli ecosistemi, il piacere del cibo e la qualità della vita per gli uomini.
Promuovere un nuovo modello alimentare, rispettoso dell'ambiente, delle tradizioni e delle identità culturali, capace di avvicinare i consumatori al mondo della produzione, creando una rete virtuosa di relazioni internazionali e una maggior condivisione di saperi.

Tutti noi con le nostre scelte alimentari possiamo cambiare le modalità di produzione di cibo. Noi preferiamo chiamare il consumatore consapevole e informato co-produttore per sottolineare il suo ruolo attivo come parte integrante del processo di produzione del cibo.
Siamo impegnati nella salvaguardia di un cibo tradizionale, sostenibile e di qualità. Per questo operiamo per tutelare la biodiversità agroalimentare e culturale. Conservando le specificità del cibo locale e delle tradizioni contadine, i saperi delle comunità possono giocare un ruolo fondamentale per proteggere gli ecosistemi e per promuovere una produzione sostenibile. La Condotta di Pistoia comprende anche i Comuni di Agliana, Montale, Quarrata e Serravalle.
Tra le attività è presente il progetto “orto in Condotta” realizzato presso la scuola dell’Infanzia di Valdibrana e la scuola Primaria “G. Nerucci” di Montale
Vengono effettuati Master per l’approfondimento di temi enogastronomici, visite guidate in aziende, degustazioni guidate, scambi culturali con altre Condotte italiane ed estere, corsi di educazione permanente per gli adulti, collaborazioni con Provincia e Comuni.

Indirizzo: 
Responsabile fiduciario: Bonaldo Agresti via delle Muriccia 2- Santomato-Pistoia
Telefono: 
0573479912 3479525704
Natura Giuridica: 
Associazione per la promozione sociale
Settori: 
Cultura
Ambiente
Vota la
Completezza:
Vota la
Comprensibilità:
Vota la
Utilità: