Comunicati StampaTorna ai comunicati stampa
Comunicato N. 46 del 21/01/2017
Cat. URBANISTICA
Variante urbanistica per il completamento dell'area ex Pallavicini: prevista una drastica riduzione del consumo di suolo

In programma anche nuovi servizi e standard pubblici, il collegamento ciclopedonale per le Fornaci e una migliore organizzazione e manutenzione delle aree a verde della zona

Ridurre sensibilmente il consumo di suolo e incrementare gli spazi pubblici a disposizione della città. Sono queste le linee guida della variante urbanistica per il completamento dellarea ex Pallavicini predisposta dallAmministrazione comunale per ultimare il disegno di un’area che da tempo richiede di vedere perfezionato il proprio assetto urbanistico. Aree a verde e opere pubbliche, come percorsi pedonali e ciclabili, andranno ad arricchire la zona e a raccordarla meglio con il resto della città. Prevista anche la definizione di uno spazio dedicato agli spettacoli viaggianti.

Il Piano generale di sistemazione dell’area ex Pallavicini risalente al 2000 ha cessato la sua efficacia a fine 2014. Lattuazione è stata parziale e ha visto la realizzazione di tutte le opere di urbanizzazione e di alcuni comparti più consistenti e appetibili da parte del mercato immobiliare, come il Pallavicini Center e Panorama. Gli standard pubblici già realizzati derivanti dalla precedente convenzione, oggi scaduta, consegnano poi alla città una dotazione di stalli di sosta di gran lunga superiore al fabbisogno dellarea, oltre a unarea destinata all’edilizia economica e popolare e un distributore carburanti.

Tenendo conto della precedente pianificazione e della completa realizzazione delle opere di urbanizzazione avvenuta nel corso degli anni, la nuova variante intende ripianificare quella parte che risulta non attuata dal Piano precedente. L’Amministrazione comunale ha lavorato, dunque, per consentire il completamento dell’area e un netto miglioramento del suo assetto urbanistico. Da qui la scelta di convertire gli spazi un tempo destinati alledificato al potenziamento in particolare del verde pubblico. Vengono riconfigurati gli assetti insediativi, valorizzate le residenze, le attività commerciali già presenti e quelle da insediare, ma soprattutto ci si avvia verso il completamento dellarea revisionando il Piano di sistemazione generale.

L’intervento. Uno degli obiettivi principali della variante viene attuato grazie a una notevole riduzione del consumo di suolo, che vede passare gli indici edificatori da 22.000 a 1.900 mq. Gli spazi un tempo destinati ai fabbricati saranno destinatial potenziamento del verde e anche al riordino dei percorsi pubblici, prevedendo nuovi tratti destinati alla mobilità dolce in modo tale da migliorare il collegamento ciclo-pedonale verso il quartiere delle Fornaci e il centro storico.

Con la variante, larea ex Pallavicini sarà difatti composta da oltre 23mila metri quadrati destinati a parcheggi pubblici – già realizzati – e circa 62mila metri quadri a parchi e giardini pubblici. Previsto, inoltre, il consolidamento di funzioni già presenti nelle aree oggetto di variante, ossia quella direzionale e quella commerciale. Inoltre, larea posta lungo la tangenziale est di 4mila mq sarà destinata agli spettacoli viaggianti e alla realizzazione di unadeguata impiantistica che possa garantire i servizi accolti nellarea stessa. In programma anche la realizzazione, su unarea pubblica, di 10 alloggi di edilizia sociale.

Licenziata dalla giunta comunale nei giorni scorsi, la proposta di adozione della variante è stata sottoposta all’attenzione della commissione consiliare competente in materia di urbanistica per giungere all’adozione in consiglio comunale. Nei trenta giorni successivi all’adozione sarà possibile presentare eventuali osservazioni, e tornerà poi all’esame del consiglio comunale per la definitiva approvazione.


Autore: cb





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 14/06/2013 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!