Mostre Sale Affrescate

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email

Le Sale Affrescate si trovano al piano terra del Palazzo Comunale in piazza del Duomo, 1


Dal legno di Geppetto ai legni di Sigfrido Bartolini. Come nasce un libro ilustrato

Inaugurazione sabato 17 febbraio 2018, ore 11.30 - Sale Affrescate del Palazzo Comunale

All'inaugurazione parteciperanno un rappresentante dell'Amministrazione comunale e il presidente della fondazione Carlo Collodi, Pier Francesco Bernacchi.

La mostra, a cura della Fondazione Carlo Colodi,  fa capire, con un totale di trecentosettantaquattro opere esposte, il processo creativo che portò alla realizzazione delle trecentonove xilografie di Sigfrido Bartolini presenti nel libro illustrato “Le Avventure di Pinocchio”. 

L’esposizione ricostruisce l'evoluzione delle immagini del libro, dall'ideazione alla stampa con torchio artigiano su carta fatta a mano. Verranno esposti i primi schizzi preparatori, i legni incisi, le prove di stampa dell'artista fino alle versioni finali delle illustrazioni. La creazione del libro, pubblicato nel 1983 in occasione del centenario del romanzo di Collodi, richiese ben dodici anni di lavoro di Bartolini.

Le xilografie testimoniano attraverso le immagini il mondo da cui Pinocchio ha preso origine e lo fanno mediante un meticoloso lavoro di ricerca nella memoria personale e collettiva, ispirandosi a raccolte museali o private di oggetti tipici della cultura tra Otto e Novecento.

La tecnica xilografica stessa riporta ai modi tipici dell'illustrazione letteraria al tempo di Collodi.

Sigfrido Bartolini, (Pistoia 1932 - Pistoia 2007), è stato pittore, incisore e scrittore. Nell'arco della sua carriera le sue opere sono state presentate in oltre cinquanta mostre in tutto il mondo. Le xilografie che illustrano “Le Avventure di Pinocchio” sono ritenute tra i punti più alti della sua produzione artistica. http://www.sigfridobartolini.it/ 

Orari: fino all'11 marzo - da lunedì a venerdì dalle 10 alle 14; sabato e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 19.30. Per informazioni: 0573 371274.

Ingresso libero

 

 

 

                                                             

 

 

 



Pietro Leopoldo contro la pena di morte. Da Sacco a Vanzetti a Liu Xiaobo

Mostra di Daniele Capecchi a cura di Paolo Fabrizio Iacuzzi

Inaugurazione sabato 3 febbraio 2018, ore 17.30 - Sale Affrescate del Palazzo Comunale

La mostra si svolge grazie alla collaborazione del 62° Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia con il Comune di Pistoia e con il Consiglio regionale della Toscana all’interno della Festa della Toscana 2017 e ha il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e della Banca di Pistoia nell’ambito del 62° Premio Internazionale Ceppo, che quest’anno si svolge dal 3 febbraio al 13 aprile.

Sabato 3 febbraio, alle ore 15, nella stessa sede delle Sale Affrescate la mostrà viene presentata alla stampa e alla Giuria dei Giovani Lettori del 62° Premio Ceppo (in occasione della distribuzione dei libri finalisti al Premio Ceppo Racconto) e ai blogger dell’alternanza scuola lavoro dei Licei Mantellate, Pacini e Lorenzini.

Sabato 10 febbraio dalle 16.00 alle 18.00, nel contesto del tema della mostra, si terrà una conferenza su “La pena di morte nel mondo”, con il prof. Zeffiro Ciuffoletti (docente di Storia contemporanea, Università di Firenze) e Danilo Breschi (docente di Storia delle dottrine, Università degli Studi Internazionali di Roma) a partire dal “Rapporto 2017” pubblicato dall’Associazione “Nessuno tocchi Caino”.

A partire dalla riflessione sulla pena di morte e la tortura, sarà un’occasione per sviluppare una lettura della realtà intesa come modo per interpretare la contemporaneità, che proseguirà quest’anno fino ad aprile attraverso i libri e gli incontri con i vincitori del 62° Premio Ceppo: un punto di osservazione privilegiato per riflettere sui valori dell’Europa e del mondo per tutti quanti potranno visitarla, specie i giovani, al quale il Premio Ceppo è particolarmente rivolto.

Le riflessioni che i ragazzi delle scuole secondarie di Pistoia svilupperanno saranno condivise all’interno del progetto “Il Ceppo dei lettori Selvaggi”, inauguratosi ai primi di novembre alla Biblioteca San Giorgio e che avrà la sua conclusione, sempre in Biblioteca, venerdì 13 aprile 2018.

Orari: fino all'11 febbraio - dal martedì al venerdì (ore 10.00-14.00); sabato e domenica (ore 10.00-18.00), lunedì chiuso.

Ingresso libero

http://paolofabrizioiacuzzi.it/62-ceppo-daniele-capecchi-mostra-del-premio-a-pistoia-per-la-festa-della-toscana-2017/ 

 

 

 





Pietro Bugiani. Un maestro del Novecento a Pistoia

Inaugurazione giovedì 21 dicembre 2017, ore 17.30 - Sala Maggiore del Palazzo Comunale

 

Nella fase conclusiva dell’anno di Pistoia Capitale Italiana della Cultura, l’Amministrazione comunale propone una mostra dedicata a Pietro Bugiani dal titolo: “Pietro Bugiani. Un Maestro del Novecento a Pistoia” che sarà inaugurata giovedì 21 dicembre alle ore 17.30 presso le Sala Maggiore del Palazzo comunale e che sarà allestita presso le Sale Affrescate dove sarà visibile fino al 7 gennaio 2018.

La mostra e il catalogo, edito da Settegiorni Editore, sono curati da Edoardo Salvi con la collaborazione di Lucia Focarelli Bugiani. Una mostra importante, che attraverso le varie sezioni in cui viene narrata e la bella e preziosa pubblicazione, vuole essere un omaggio e un riconoscimento al percorso di un artista che la critica ha riconosciuto fondamentale non solo per Pistoia. La mostra non è soltanto una monografica ma intende aprirsi anche a quegli artisti conosciuti e frequentati da Pietro Bugiani quali riferimenti connessi al suo lavoro. 

Orari: Fino al 21 gennaio 2018 

da lunedì a domenica dalle 10 alle 18

lunedì 25 dicembre e lunedì 1 gennaio 2018 dalle 16 alle 19

Ingresso libero

www.pietrobugiani.com 


     



La chiave a stella. Il lavoro industriale nel '900

Inaugurazione giovedì 23 novembre 2017, ore 17


In occasione dell’anno di Pistoia capitale italiana della cultura la FVL intende continuare a portare il proprio contributo con una serie di attività di Public History incentrate sul lavoro in fabbrica nel corso del ‘900, prendendo a prestito il titolo del romanzo di Primo Levi.

Il progetto è articolato su più versanti, che avranno come filo conduttore la storia sociale del lavoro industriale e del movimento operaio, in un ottica che coniuga le vicende pistoiesi con quelle globali, e si avvale di prestigiose collaborazioni locali e nazionali e del contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia.

La mostra sul lavoro industriale nel '900 che sarà inaugurata giovedì 23 novembre alle ore 17 presso le Sale affrescate del Palazzo comunale rappresenta l'evento guida di tutto il progetto. L'allestimento combinerà insieme una sala dedicata agli artisti pistoiesi e il lavoro in fabbrica a cura di Maurizio Tuci, installazioni site specifc a cura di Bärbel Reinhard per le fotografie e Claudio Rosati per la parte etnografica, ed un percorso storico, corredato da utensili e macchinari, curato da Stefano Bartolini e Andrea Ottanelli.

Contemporaneamente, presso l’Atrio del Palazzo comunale, la mostra fotografica Sguardi e visioni: l'ex Breda fra passato e futuro cercherà, attraverso le opere di George Tatge, Mario Carnicelli e dell'associazione fotografica Fragment, di costruire un tracciato che unisca memoria, immaginazione, identità, funzionalità ed estetica a partire da uno spazio nevralgico e simbolico della città.

Le due mostre al palazzo comunale resteranno aperte fino al 17 dicembre, dal lunedì alla domenica con orario 10-13 e 16-18.






La città in guerra. Cittadini e profughi a Pistoia dal 1915 al 1918

Inaugurazione venerdì 20 ottobre 2017, ore 17


La Grande Guerra al fronte e lontano dal fronte, a Pistoia e nelle città occupate, nel cinema e nei diari. Fonti e documenti inediti raccontano storie di soldati, cittadini e profughi travolti da un evento storico senza precedenti, la prima guerra totale e di massa del Novecento.

La mostra è a cura dell’Associazione “Storia e città” e dall’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea e rientra nel calendario di Pistoia Capitale italiana della Cultura 2017 e nelle celebrazioni commemorative del centenario della Grande Guerra. All’inaugurazione saranno presenti il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi, il sindaco di Belluno Jacopo Massaro, un rappresentante dell’amministrazione di Treviso e la direttrice dell’archivio storico del Comune di Belluno.

Orari di apertura: 20 ottobre/19 novembre 2017

Da lunedì a domenica 10/13 e 16/19

Info grandeguerrapistoia@gmail.com - tel. 348.5825275 - 340.4756616- 338.6318990

http://www.comune.pistoia.it/10603/Sara-inaugurata-il-20-ottobre-la-mostra--La-citta-in-guerra- 

 


 




Centòmini incontra Policarpo

Inaugurazione giovedì 31 agosto 2017, ore 18


Il titolo nasce da un progetto che l’Associazione Culturale “Gli Otto Venti” ha realizzato con il Liceo Artistico Policarpo Petrocchi di Pistoia dedicato all’artista Aleandro Roncarà. La mostra espone in una sala i lavori degli studenti della V°B che si sono prodigati nella rielaborazione del noto personaggio dell’artista, il Centòmini, proponendolo in diverse e originali varianti artistiche e sarà visibile il Tega, l’opera vincente del progetto.  Nelle altre sale sono presenti le opere storiche inedite dell’artista e quelle recenti realizzate con varie tecniche. E' esposta, inoltre, la sua ultima fatica realizzata per il Teatro del Silenzio in collaborazione con il Comune di Lajatico (Pisa), la Fondazione Vertical e il Teatro del Silenzio dove l’artista ha collaborato con la “Andrea Bocelli Foundation” presente alla mostra con fotografie di Haiti, paese nel quale la Fondazione sviluppa la propria attività. All’inaugurazione partecipano il sindaco del Comune di Pistoia Alessandro Tomasi e il sindaco del Comune di Lajatico, Alessio Barbafieri.

Orari di apertura: 31 agosto/10 settembre 2017 - lun-ven 10/13 e 16/19.30 – Sab-dom 10/18

Info gliottoventi@gmail.comhttp://www.aleandroroncara.it/







Il Design creativo...nasce a Pistoia

Inaugurazione sabato 5 Agosto 2017, ore 17

 

L'esposizione è curata da  Monica Baldi e Lorella Zappalorti. Si tratta di una serie di oggetti, circa trenta, creati nel 1966 da un gruppo di architetti neolaureati nell’ateneo fiorentino e attualmente esposti nei più grandi musei di arte contemporanea del mondo, quali il Maxii di Roma e il Moma di New York. Il design creativo, infatti, nasce a Pistoia mezzo secolo fa, e precisamente nel dicembre del 1966, alla galleria d’arte "Jolly 2" in via San Bartolomeo 17, con la mostra “Superarchitettura” di Superstudio e Archizoom associati.  Il manifesto coniato dal gruppo di architetti  recita: “La superarchitettura è l’architettura della superproduzione, del superconsumo, della superinduzione al consumo, del supermarket, del superman e della benzina super“. E’ proprio nel distretto industriale di Pistoia che nasce il “design creativo”, dando inizio a un nuovo modo di concepire gli spazi, sia pubblici che privati, e rivoluzionando il modo d’abitare. Architetti e designer riescono a curare il prodotto, in particolare il mobile, non solo da un punto di vista estetico ma anche funzionale. Fondamentali sono le testimonianze dei protagonisti dell’epoca, fra cui un’intervista inedita all’architetto Gilberto Corretti di Archizoom. Essi furono i divulgatori e gli estimatori di un design che rivoluzionò per sempre il gusto e portò una ventata d’innovazione in un mondo che era classico e tradizionalista nel concepire gli spazi di vita.

Orari di apertura: 5 agosto/ 27 agosto - tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18.






 Sette stagioni, uno zaino e tanta Provvidenza

Inaugurazione mercoledì 5 Luglio, 2017


La mostra espone le fotografie scattate dal pellegrino Francisco Sancho durante gli innumerevoli cammini ed è dedicata al suo pellegrinaggio lungo le vie antiche dell’Europa. Sono 13 mila i chilometri percorsi da Francisco Sancho a piedi, da solo con il suo zaino, tra settembre 2015 e dicembre 2016: da Roma a Santiago di Compostela, passando per Bruxelles, alla volta della Norvegia, dove ha visitato la tomba di Sant’Olaf a Trondheim e di ritorno a Roma, dopo aver fatto tappa a Cracovia per partecipare alla giornata mondiale della gioventù. Un viaggio ricco di incontri speciali, momenti unici, imprevisti, difficoltà, ma anche di tanta fede e provvidenza. 

Orari di apertura: 2 luglio/30 luglio - tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18



 

 


 

 

In festa. Viaggio nella cultura popolare italiana

Gianni Berengo Gardin

Inaugurazione venerdì 26 Maggio 2017, ore 16.30

 

La mostra, espone le fotografie di Gianni Berengo Gardin, uno dei maestri della fotografia contemporanea ed è realizzata in occasione dell’ottava edizione di Dialoghi sull’Uomo, il festival di antropologia del contemporaneo, ideato e diretto da Giulia Cogoli, che inizia venerdì 26 maggio.

Orari di apertura mostra - 26 maggio/2 luglio 2017
26 - 28 maggio 10 - 20
29 maggio - 2 luglio
lunedì - venerdì: 10 - 13 e 15 - 18
sabato, domenica e festivi: 10 - 18

http://www.dialoghisulluomo.it/it/mostra-fotografica-2017 

 

 

 

 

 

 

1938-1945 - La persecuzione degli Ebrei in Italia: documenti per una storia

Inaugurazione sabato 28 Gennaio 2017, ore 12

La mostra, realizzata in collaborazione con la Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea CDEC, fa parte del programma dedicato al Giorno della Memoria. Nel corso della mostra sarà proiettato a ciclo continuo il documentario "Vita activa: the spirit of Hanna Arendt" regia di Ada Usphpiz (2015).  Il film offre un ritratto di Hannah Arendt, la filosofa ebreo - tedesca le cui analisi sulla natura del male, i totalitarismi e le ideologie sono più attuali che mai.

La mostra resterà aperta fino al 28 febbraio 2017, tutti i giorni, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Ingresso libero.

 


 

 

 

Qualcosa in sospeso

Alejandra Rojas Contreras  

Inaugurazione sabato 17 Dicembre 2016, ore 17  

La mostra, organizzata in collaborazione con l'Istituto di Cultura Italiana di Santiago del Chile, resterà aperta fino all’8 gennaio 2017 con orario 10-18. Ingresso libero.

 

 

 

  

Dell'arte e della vita 

Giuliana Martelli - Silvia Percussi

Inaugurazione venerdì 18 Novembre 2016, ore 17

 

La mostra "Dell'arte e della vita" curata da Siliano Simoncini presenta il lavoro pittorico di Giuliana Martelli e Silvia Percussi realizzato tra il 2015 e il 2016. Le due artiste pistoiesi sono attive da molto tempo nel settore delle arti visive: Giuliana Martelli con le sue opere tende ad indagare la realtà nei suoi aspetti più insoliti non trascurando di interpretare la domesticità del quotidiano e Silvia Percussi, la cui ricerca è legata alla sperimentazione, tecnica e materica, rielabora più il processo mentale del fare arte e si confronta con l’idea come la ragione stessa della propria espressività. Sono due personalità artistiche diverse ma complementari, due modi di concepire l’espressione dei propri sentimenti  che è possibile conoscere meglio in questa mostra in cui si propongono con opere che possono essere toccate dai non vedenti grazie alla collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli ipovedenti onlus.

La mostra sarà aperta fino all’11 dicembre 2016 tutti i giorni con orario 10-13/15-18. Ingresso libero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 15/02/2018 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!