Emergenza gelo. I provvedimenti del Comune

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email


Abbassamento delle temperature: attivi i servizi di accoglienza per i senza tetto e in azione la manutenzione della viabilità per prevenire la formazione di lastroni di ghiaccio. Per la recente ondata di freddo il Comune ha attivato tutti i propri servizi.

Accoglienza sociale. Per quanto riguarda l’accoglienza notturna, sono 37 i posti letto messi a disposizione per fronteggiare il disagio sociale abitativo fino al 30 aprile. Infatti, grazie all’attivazione di un sistema territoriale articolato e integrato - raggiunta grazie alla partnership tra Comune, Caritas e Coeso - le strutture utilizzabili sono un appartamento in corso Amendola e una porzione del convento Santissima Annunziata in piazza dei Servi, per un totale di 26 posti ai quali si aggiungono 11 dell'Albergo popolare. In questo momento, sono ospitate complessivamente 26 persone. Fino al 30 aprile, la permanenza nelle strutture è estesa a un massimo di 30 giorni, rinnovabili dietro esame di una commissione appositamente costituita. La permanenza nelle 3 strutture richiede il rispetto di essenziali norme di convivenza riportate in un disciplinare condiviso fra i tre soggetti.
E a disposizione anche il servizio di mensa: si tratta di quella dedicata a Don Siro Butelli in via San Pietro 36 nella quale, grazie ai fondi stanziati dal Ministero, sono stati aggiunti ulteriori 25 posti a quelli già disponibili.

Strade. In occasione dell'abbassamento delle temperature che si sta verificando in questi giorni, l'Amministrazione comunale ha monitorato costantemente il territorio e svolto un'ordinaria attività di spargimento di sale nelle strade cittadine in pendenza e in quelle collinari e montane, nella viabilità intercomunale strategica per i servizi pubblici, nei pressi di torrenti, sui marciapiedi e in prossimità di edifici pubblici. Dei circa 2000 quintali di sale a disposizione per l'intero periodo invernale, per il momento ne sono stati utilizzati circa 300, mettendo in azione due mezzi spargisale, sia nei giorni feriali sia in quelli festivi.
Si è intervenuti, tra le altre, in via di Santomoro e strade limitrofe, alle Piastre - per la rottura di una tubatura idrica -, a San Mommè (lungo il torrente Ombrone), nella frazione di Pian di Giuliano (sulle strade strette e in ombra), in città nei pressi dei cimiteri, su ponti e rampe, nelle strade in pendenza, su alcuni marciapiedi.
La situazione è in costante monitoraggio, ma fino ad ora sul territorio comunale non è stato necessario attivare alcuna procedura operativa straordinaria. Gli aggiornamenti quotidiani inviati dal Centro funzionale di monitoraggio meteo della Regione Toscana alla Protezione Civile cittadina, infatti, non hanno segnalato, per adesso, situazioni di emergenza.

E´ comunque pronto per essere attivato il piano operativo del Comune per affrontare un’emergenza neve o ghiaccio, che sarà immediatamente applicato in caso di necessità. Le aziende esterne individuate sono pronte a intervenire tempestivamente sul territorio in caso di emergenza. Ognuna dovrà occuparsi di una zona specifica e garantire il servizio di spalatura neve e spargimento di sale. La spesa complessiva per l´affidamento degli interventi è stimata in circa 40mila euro.

In caso di nevicate, oltre a precauzioni (dalla dotazione di pneumatici da neve o catene alla necessaria scorta di sale) e consigli generali (limitare gli spostamenti e utilizzare preferibilmente i mezzi pubblici), le norme di comportamento prevedono una serie di obblighi per quanti abitano di fronte ad una strada pubblica. In questo caso i cittadini sono tenuti a rimuovere la neve dai marciapiedi, nonché a rimuovere la neve dalle tettoie che sporgono sulla strada. Dovranno spargere il sale sulle aree sgombrate, nel caso di temperature particolarmente basse; aprire varchi in corrispondenza di attraversamenti pedonali e incroci stradali sul fronte dello stabile; abbattere eventuali lame di neve che pendano dai cornicioni; rimuovere le auto parcheggiate a filo strada, in modo da consentire la pulizia delle stesse.

Per sapere cosa fare in caso di emergenza e conoscere le procedure con le quali il Comune di Pistoia gestisce le situazioni di allerta, è possibile consultare il piano di protezione civile comunale e i consigli di comportamento a questa pagina dell sito del Comune.
Gli sviluppi delle condizioni meteo sono disponibili in tempo reale sul sito www.procivpas.it

 





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 10/01/2017 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!