Al Museo del Ricamo di nuovo visibile il Paliotto del 1601

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email
 
Dallo scorso 18 settembre il celebre paliotto realizzato nel 1601 per la Chiesa di S. Maria delle Grazie, è di nuovo visibile nella sua sede originaria, il Museo del ricamo in Ripa del Sale, al piano terra del Palazzo Rospigliosi, aperto venerdì e sabato con orario 10 - 13 e 15 - 18.
 
Un’occasione da non perdere per ammirare di nuovo questo preziosissimo lavoro "ad ago”, di forma rettangolare con ricami in sete policrome, filati di oro e argento su seta color panna caratterizzato da un inserto centrale con raffigurata la Madonna del Letto da cui si diramano racemi e ampi girali di fiori e animali che rimandano ad una simbologia sacra.
 
Fra le molte eccellenze di Pistoia spicca l’arte del ricamo che, nata in epoche remote,  ha saputo resistere al tempo e alla modernità grazie a mani sapienti che hanno saputo tramandare tradizioni radicate nella perfetta conoscenza delle trame e degli orditi, in una creatività e in gusto per l’artigianalità inesauribili. Un’arte che ha saputo trasformare tessuti più o meno preziosi in pezzi unici, oggetti di grandissimo valore destinati sia al corredo casalingo che a quello dei paramenti sacri di cui molte chiese sono ricche.
 
Lavoro femminile, quello del ricamo, fatto di pazienza, studio, concentrazione, per molto tempo praticato soprattutto all’interno dei conventi e dei monasteri di clausura che garantirono, per primi, la sopravvivenza di tipologie di lavori "ad ago" destinati al lusso profano e al fasto ecclesiastico. Solo a partire dal XIX secolo a Pistoia nacquero vari laboratori e scuole private che insegnavano l’arte del ricamo e da quel momento la produzione di oggetti ricamati venne ben presto conosciuta fuori dai confini pistoiesi per giungere fino all’estero.
 
Il pregiato paliotto fu prestato per la mostra"I ricami dedicati all´arte floreale” per l’edizione 2014 di “Vestire il paesaggio” e per la mostra “Il Corpo e L’Anima. I Luoghi di Cura Ospedaliera in Toscana dal XIV al XIX secolo”, ospitata a Siena e conclusasi a marzo 2015.




web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 22/09/2015 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!