Comunicati StampaTorna ai comunicati stampa
Comunicato N. 652 del 16/11/2017
Cat. CELEBRAZIONI/ANNIVERSARIO
I pistoiesi partiti per il fronte russo nella Seconda guerra mondiale: se ne parla in Palazzo Comunale

Appuntamento domani venerdì 17 novembre alle 15 nella sala Maggiore. Una ricerca ricostruisce le cifre della drammatica spedizione. Saranno ricordati i soldati pistoiesi che da quella terra lontana non fecero più ritorno 

Domani venerdì 17 novembre alle 15 nella sala Maggiore del Palazzo Comunale si svolgerà liniziativa "Italianskji Karasciò! Italiani Brava Gente organizzata da Cudir-Comitato unitario per la difesa delle istituzioni repubblicane, Associazione nazionale combattenti e reduci di Pistoia e Unirr-Unione nazionale italiana reduci di Russia della Toscana.

Alliniziativa interverranno Francesco Maria Cusaro e Italo Cati rispettivamente presidente e vicepresidente nazionale Unirr. A introdurre saranno il presidente dellAssociazione nazionale combattenti e reduci di Pistoia e sindaco revisore nazionale Unirr di Milano Giorgio Lavorini e il vicepresidente dellAssociazione nazionale combattenti e reduci di Pistoi Stefano Bernini.

Nellincontro si parlerà degli italiani (oltre 230.000 inviati sul fronte orientale nel 1941 e 1942) e dei giovani soldati pistoiesi partiti per il fronte russo durante la Seconda guerra mondiale anche attraverso documenti, lettere dal fronte, fotografie e filmati.

Le cifre della drammatica spedizione in Russia saranno ricostruite attraverso la ricerca di Marco Paolini, ricercatore storico pistoiese. In particolare nel comune di Pistoia i dispersi furono 53 i prigionieri morti in prigionia 6 e i deceduti in combattimento 7.

Sul territorio provinciale (escluso il comune di Pistoia) i dispersi furono 156, i prigionieri morti in prigionia 22 e i deceduti in combattimento 17.


Autore: mp





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 14/06/2013 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!