Da lunedž riapriranno tutte le scuole comunali eccetto Roncalli, Raffaello e La Filastrocca

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email

 

 

EMERGENZA VENTO
 
DA LUNEDI' SARANNO RIAPERTE TUTTE LE SCUOLE COMUNALI. RIMARRANNO CHIUSE SOLTANTO LE  SCUOLE MEDIE RONCALLI E RAFFAELLO E LA SCUOLA DELL'INFANZIA LA FILASTROCCA
 
Fino dalle prime ore del mattino di giovedì, il sindaco e l'assessore Becheri, insieme ai tecnici dell'amministrazione comunale, hanno iniziato a visitare e a verificare le condizioni delle scuole di competenza comunale, di ogni ordine e grado, che risultavano essere state le più lesionate. Da ieri mattina i tecnici dell'Amministrazione, coordinati dall'architetto Nicola Stefanelli, hanno svolto sopralluoghi sistematici in tutti i 64 plessi scolastici.
 
I danni rilevati per l’edilizia scolastica di proprietà comunale sono ingenti. Sono infatti numerosi gli interventi già in corso e programmati riferiti a danneggiamenti vari su quasi tutti i sessantaquattro edifici con prevalenza soprattutto di coperture, infissi e vetri, arredi e impianti per cui si stima una spesa non inferiore ai 100.000 euro.

Sono in particolare già in corso i primi interventi nelle scuole di Bonelle, Valdibrana, Nespolo, Le Piastre, Galilei, Roccon Rosso, Frosini.

Di rilievo soprattutto i problemi verificati nei plessi delle scuole secondarie di primo grado Raffaello e Roncalli, dichiarate inagibili: le coperture sono state quasi completamente distrutte con interessamento dei manti di copertura, strutture e materiali di gronda con danni consistenti anche agli infissi e vetri.

Per tali plessi si stimano spese - ulteriori rispetto agli oltre 100.000 euro necessari per tutti gli altri - intorno ai 200.000 euro per la Raffaello e 100-150.000 per la Roncalli con valutazioni più precise da svolgersi nei prossimi giorni. Queste due scuole resteranno chiuse per non meno di una settimana al fine di consentire gli interventi di messa in sicurezza, le prime riparazioni e la rimozione dei materiali sparsi nelle aree esterne.

 

Sarà ulteriormente valutata la struttura della Scuola dell’Infanzia “La Filastrocca” a seguito della rimozione, che avverrà nelle prossime ore, dell’albero caduto nella zona di ingresso dell’edificio. Anche questa scuola, ad ora, è stata dichiarata inagibile.

Molto grave anche la situazione della maggior parte dei giardini scolastici, nei quali sono in corso gli interventi urgenti, con caduta di numerosi alberi e conseguente distruzione delle strutture gioco circostanti e delle recinzioni.

Dunque, per quanto riguarda gli edifici di competenza comunale, lunedì e per l'intera settimana resteranno chiuse soltanto le scuole secondarie di primo grado Roncalli e Raffaello. La scuola dell'infanzia La Filastrocca in via Antonelli rimarrà chiusa certamente lunedì per completare le verifiche necessarie sulla struttura.

 

Tutti gli altri edifici di competenza comunale saranno regolarmente aperti. Nelle prossime ore saranno definiti gli atti formali nel senso indicato e daremo comunicazioni delle decisioni che i dirigenti scolastici delle Roncalli e Raffaello intenderanno prendere per l'organizzazione dell'attività didattica.

Nelle prossime ore daremo anche comunicazione circa la situazione delle scuole secondarie di secondo grado di competenza dell'amministrazione provinciale.

 

 

Comunicazione del 5 marzo 2015:

Fino a domenica 8 marzo compresa resteranno chiuse tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido comunali e privati; lo stadio comunale “M. Melani” e tutti gli impianti sportivi comunali ad esso limitrofi; il Piccolo teatro Mauro Bolognini; il teatro Manzoni; la scuola di musica Mabellini; la biblioteca S. Giorgio; l'immobile con destinazione mercatale denominato “La Cattedrale” di via Pertini. Lo ha disposto con propria ordinanza il sindaco di Pistoia Samuele Bertinelli, per permettere gli immediati lavori di messa in sicurezza dei luoghi a seguito degli ingenti danni causati dai forti venti di burrasca che, sul territorio pistoiese hanno raggiunto i 180 chilometri orari durante la notte tra mercoledì 4 e giovedì 5 marzo.

Nella mattinata  il sindaco aveva già emanato un’ordinanza per disporre la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado per la giornata di giovedì 5 marzo. Successivamente l’ordinanza è stata integrata estendendo l’ordine di chiusura anche ad altri edifici comunali e ampliando la durata fino a domenica 8 marzo compreso.

Scarica il testo dell'ordinanza

Gli eventi calamitosi sono stati di intensità tale da aver danneggiato in modo significativo diversi plessi scolastici, lo Stadio comunale “M. Melani” e tutti gli altri impianti sportivi comunali limitrofi, “La Cattedrale” e diversi altri stabili destinati ad attività culturali. È stata accertata la temporanea inagibilità del Teatro Manzoni. Risulta inoltre necessaria un'adeguata ricognizione da parte dei tecnici comunali al fine di verificare lo stato di sicurezza dei luoghi ed individuare gli interventi occorrenti: tale ricognizione è attualmente in corso in particolare per diversi impianti sportivi di proprietà comunale.

Per la gravità della situazione, dovranno essere eseguiti nei prossimi giorni ulteriori sopralluoghi agli edifici e alle essenze arboree al fine di individuare eventuali ulteriori situazioni critiche. Per tutte queste ragioni, valutata la situazione, contingibile e urgente, e la necessità di tutelare la sicurezza e la pubblica incolumità, è stata decisa la chiusura di tutti gli edifici sopraindicati fino a domenica compresa.

Venerdì 6 marzo resteranno inoltre chiusi il Cimitero Comunale, i centri socio educativi e il Semiconvitto delle Crocifissine.

Alcuni alberi, cadendo, hanno interrotto la linea di rete interna dell'amministrazione comunale. L'anagrafe, gli uffici di Palazzo Fabroni, la Pubblica Istruzione e gli uffici tecnici di via dei Macelli sono isolati e non in grado di funzionare adeguatamente. L'Ufficio Cimiteri rimarrà chiuso sabato 7 marzo.

Per le urgenze, funzionano gli sportelli anagrafici delle ex Circoscrizioni 2  e 3.

Per segnalare problemi o chiedere informazioni, i cittadini si possono rivolgere al centralino della Polizia Municipale, tel. 0573-22022 o a PistoiaInforma, numero verde 800-012146 

Per gli aggiornamenti sulle comunicazioni di allerta meteo é possibile scaricare la App "procivpas" o consultare il sito:http://www.procivpas.it/





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 07/03/2015 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!