Contributo sfratti per morositÓ incolpevole

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email

Il Lode pistoiese (livello ottimale di esercizio, di cui fanno parte tutti i ventidue Comuni della provincia e quindi anche Pistoia), nella seduta del 13 maggio scorso, ha approvato le modalità per la concessione dei contributi per la prevenzione dell’esecutività delle procedure di sfratti per morosità incolpevole, per i quali la Regione ha assegnato uno specifico finanziamento che ammonta a 386.768,45 euro complessivi per tutti i 22 Comuni della provincia. Al Comune di Pistoia sono stati assegnati circa 100mila euro. Le somme sono distribuite in base al numero dei procedimenti di sfratto iscritti al Tribunale nel corso del 2013. Dal 3 giugno sono aperti i termini per la presentazione delle domanda per la concessione dei contributi, fino a esaurimento delle somme messe a disposizione dalla Regione. Non potrà presentare richiesta chi ha già usufruito del contributo per due annualità. Possono presentare domanda al Comune di residenza i locatari con contratto di affitto, sia da libero mercato che da edilizia convenzionata, che hanno un procedimento di intimazione di sfratto per morosità in corso, un reddito Isee non superiore a 20mila euro e che possono dimostrare la diminuita capacità reddituale del nucleo familiare per effetto della crisi economica (licenziamento, cassa integrazione, cessazione di attività libero professionali o imprenditoriali, etc.), di grave malattia o di allontanamento di un componente del nucleo familiare con conseguente perdita di reddito. In tutti questi casi il Comune, d’accordo con il proprietario che dovrà firmare una dichiarazione di abbandono e rinuncia al procedimento di sfratto, sana la morosità concedendo un contributo fino ad un massimo di 12 mensilità. Nel caso in cui non si trovi l’accordo con il proprietario, il Comune favorisce il passaggio da casa a casa, concedendo un contributo fino ad un massimo di 4 mensilità per la stipula di un nuovo contratto di locazione con un altro proprietario. I cittadini interessati possono rivolgersi all’ufficio servizi sociali, piazza San Lorenzo 3 e a PistoiaInforma, piazza del Duomo 13, dove sono reperibili tutte le informazioni necessarie e il modello della domanda, scaricabile anche qui sotto.

Scarica la domanda





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 03/06/2014 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!