Riqualificazione di piazza Spirito Santo: la graduatoria dei progetti

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email

Presentati gli esiti del concorso “Uno spazio urbano aperto a tutti. Riqualificazione di piazza Spirito Santo”. 

Su 99 progetti la commissione ne ha ammessi soltanto 93: inizialmente ne è stato escluso uno perché presentato oltre i termini e due perché avevano errori formali che facevano venir meno il requisito necessario dell’anonimato, successivamente ne sono stati esclusi altri tre per errori formali che contravvenivano alla lettera del bando.

Dall’esame della commissione, è emersa la graduatoria che assegna il primo posto al progetto di Marco Arrigoni (Viareggio) e Valentina Satti (vedi rendering in questa pagina), ai quali andrà, come previsto dal bando, il premio di 6000 euro e la possibilità di affidamento dei successivi livelli di progettazoine, previa verifica dei requisiti. Il progetto secondo classificato è di Serena Orlandi (Cesena) che si aggiudicherà un premio di 5000 euro. Il terzo è di Jacopo Carli (Firenze) al quale andranno 4000 euro. Il progetto classificatosi quarto è di Maurizio Lazzari (Pistoia), al quale andrà il premio di 3000 euro. Il quinto classificato è il progetto di Paola Onida (Firenze), Marcello Scalzo e Andrea Pasquali, al quale andranno 2000 euro.

La commissione ha inoltre selezionato per merito altri dieci elaborati le cui proposte, si sono messe in luce per la rispondenza agli obiettivi del concorso: si tratta dei progetti di Andrea Dami (Pistoia); Chiara Tesi, Emiliano Barneschi e Gianfranco Franchi (Pistoia); lo studio associato Bianchi Roberto e Paola Veneto con Luca Sartor; Montani Elena (Brescia), Emiliano Donda (Tivoli) con Antonio D’Arco e Irene Costumato; Danila Campo (Genova) con Stefania Villa; Alessandro Buccioni (Firenze) con Massimiliano Nerattini, Bassilissi Chiara, Alessio Viviani e Lumini Emiliano; Nicola Ferrara; Cristina Frau (Genova) con Diego Pedemonte e Sara Cerisola.

Come previsto dal bando, nei prossimi giorni l’Amministrazione, una volta valutati i requisiti, potrà affidare al primo classificato la realizzazione dei successivi livelli di progettazione che dovranno tener conto di un preliminare confronto con la città. Il bando, infatti, oltre a contenere, come spunto iniziale di riflessione, l’esito della consultazione effettuata nel dicembre scorso e riassunta nel documento “Piazza Spirito Santo: idee e suggerimenti raccolti”, ha richiesto esplicitamente la presentazione di un progetto di partecipazione attiva della città sulla base dell’idea vincitrice. Per questo, appena sarà affidato dal servizio Lavori Pubblici l’incarico di progettazione, il progettista dovrà dedicare due mesi per confrontarsi con la città, in un rapporto diretto con l’Amministrazione. È questo un elemento di particolare innovazione previsto dal bando, che permetterà al progettista di indicare scelte di riqualificazione della piazza consapevoli e radicate nella vita e nella storia della città. In questo senso, la mostra allestita durante i giorni di Leggere la città nei locali di via del Duca 17, è stata l’occasione, per tutti coloro che l'hanno visitata, di riflettere sul futuro della piazza, a partire dalle suggestioni e della proposte dei progetti selezionati dal bando.

Dopo la conclusione della fase di partecipazione, il progettista avrà altri 60 giorni di tempo per la redazione del progetto, la cui realizzazione dovrà essere contenuta nella spesa complessiva di 600.000 euro, già prevista in bilancio. La previsione di pedonalizzazione della piazza consentirà il recupero dello spazio per la vita cittadina, come il passeggio, l’interscambio sociale e culturale e, con il tempo, l’affermazione di un commercio di vicinato. I posti auto per residenti verranno preventivamente ricollocati nelle zone limitrofe, sulla base degli esiti dell’aggiornamento del Piano Urbano della Mobilità. 





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 07/04/2014 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!