L‘ultimo dell‘anno a Pistoia

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email

Intrattenimenti per bambini nel pomeriggio alla biblioteca San Giorgio, grande parata della Street band BandaKadabra per tutto il centro storico, coro Gospel in Sala Maggiore in attesa della mezzanotte, collezioni d’arte aperte e gratuite per tutta la sera in Palazzo Comunale e al Palazzo Fabroni, “Intrecci” di Nicola Marchi tra chitarra e poesia al Fabroni, dj set con Luca Civinini in piazza San Bartolomeo, musica dal sud Italia fino alle due di notte in piazza del Duomo. Queste, in sintesi, le proposte dell’Amministrazione comunale per la festa dell’Ultimo dell’anno in città.

Come lo scorso anno, l’Amministrazione ha inteso offrire, ai sempre più numerosi pistoiesi che rimangono in città per le feste natalizie, ma anche alle molte persone che verranno da fuori, occasioni straordinarie e soprattutto gratuite per conoscere di più e meglio e quindi apprezzare ulteriormente la propria città, le sue ricchezze artistiche e i suoi istituti museali.

Con una ricca e variegata articolazione delle iniziative, il Comune ha inoltre voluto confezionare un programma che, nel valorizzare diverse zone della città, a partire da quelle di nuova pedonalizzazione come piazza San Bartolomeo, potesse andare incontro ai molteplici gusti e alle diverse propensioni.

La festa dell’ultimo dell’anno inizia alle 16.30 nello spazio dedicato ai ragazzi della Biblioteca San Giorgio con “Abracadabra show con il Mago Goldman”.

Anche per questa fine del 2013, il Comune ha voluto confermare, visto il successo dello scorso anno, la scelta di tenere aperti fino a tarda serata tutti i musei civici e ne propone straordinariamente l’accesso completamente gratuito. Infatti, a partire dalle 18.00 e fino alle 23.30 le collezioni d’arte antica del museo di Palazzo comunale, la collezione permanente di arte contemporanea e la mostra “Gianfranco Chiavacci. Fotografia totale” di Palazzo Fabroni, saranno straordinariamente aperte per tutta la sera e ad ingresso gratuito. A Palazzo Fabroni, a partire dalle 22.00 sarà inoltre possibile ascoltare uno tra i più bravi chitarristi toscani, Nicola Marchi, con i suoi “Intrecci” tra chitarra e poesia. (L’ingresso è gratuito ma è obbligatoria la prenotazione da effettuare presso Pistoia Informa, al numero verde 800 012146, fino ad un massimo di 70 posti).

Alle 21.00 inizierà l’animazione per le vie del centro storico con la “Grande parata” della BandaKadabra Stree Band, una realtà musicale che nasce nel 2005 nel cuore multietnico di Torino - Porta Palazzo - dall'incontro di musicisti provenienti dalle realtà più disparate che amalgamano suoni e diverse esperienze: jazz, blues, folk, klezmer, musica bandistica e tradizionale piemontese si fondono in uno stile un po' anarchico e dissacratore che spinge i musicisti a instaurare con il pubblico un rapporto giocoso che spesso sfocia in una travolgente danza collettiva. In otto anni ed oltre mille concertila BandaKadabraha collaborato con diversi musicisti tra cui Carlo Actis Dato, Piero Ponzo, Gianluigi Carlone, Roy Paci e ha portato il proprio entusiasmo in giro per l'Italia e l'Europa in numerosi festival e manifestazioni.

Alle 22.00 in Sala Maggiore, i “Pistoia Gospel Singers”, diretti da Silvia Benesperi, si esibiranno in un concerto Gospel per tutti gli appassionati. (Il concerto è gratuito, ma è necessaria la prenotazione a Pistoia Informa al numero verde 800 012146 con ritiro del tagliando d’ingresso fino ad un massimo di 150 posti).

Sempre alle 22.00, sarà piazza San Bartolomeo – per la prima volta interessata da un’iniziativa per la festa dell’Ultimo dell’anno - ad offrire alla città un intrattenimento musicale di qualità con il Dj Set di Luca Civinini.

Non mancherà anche quest’anno, allo scoccar della mezzanotte, l’occasione del brindisi di auguri che, quest’anno, tornerà in piazza del Duomo dopo che l’anno scorso venne proposto con successo in piazza Giovanni XXIII, accompagnato dalle sonorità calde e travolgenti del sud Italia con “Mara la Fatìa” di Antonio Castignanò che proporrà storie di pizziche, tarante e tarantelle. Antonio Castrignanò, è uno dei motori artistici della terra salentina che in questi anni ha attratto l’attenzione di un numero sempre più vasto di persone, fino a diventare musica conosciuta e ballata, soprattutto da i più giovani, in tutta Italia. Mara la fatìa è uno dei suoi ultimi progetti  in cui tradizione e innovazione si sposano, senza mai tradire le radici della musica popolare, soprattutto adesso che la taranta è diventata ormai musica molto commercializzata. Ha condiviso la scena con artisti come Stewart Copeland, Mauro Pagani, Trilok Gurtu, Negramaro, Vinicio Capossela, Franco Battiato, Carmen Consoli, Caparezza, Ambrogio Sparagna, Giovanna Marini, esibendosi su palchi e in festival di grande prestigio in tutto il mondo.

Il costo complessivo per la realizzazione dell’intero calendario di iniziative (dal pagamento dei musicisti alla relativa ospitalità, dalle spese per il service audio e luci agli oneri SIAE, dall’affidamento dell’apertura degli spazi comunali in orario serale al materiale pubblicitario e ai noleggi di materiali vari, fino all’acquisto dello spumante per il brindisi augurale) è di 25.000 euro, coperti per la maggior parte grazie ai determinanti contributi di Publiacqua, per 10.000 euro, e della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, per 7.000 euro, la quale ha apprezzato in particolare l’apertura straordinaria notturna degli spazi museali cittadini. Sono a carico del Comune solo i rimanenti 8.000 euro.

Scarica la locandina dell'evento





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 31/12/2013 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!