Il nuovo ospedale si chiamerÓ San Jacopo

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email

Il nuovo ospedale cittadino sarà intitolato a San Jacopo. La decisione è stata presa alla luce degli esiti della consultazione della cittadinanza, rafforzata dalle valutazioni del comitato di esperti che aveva proposto a maggio la rosa dei nomi e accolta dalla maggioranza dei membri della Conferenza dei sindaci.

La scelta del nome dell’ospedale è stata colta dall’Amministrazione comunale e dall’Asl3 come un’occasione per sviluppare un sentimento di appartenenza nei confronti del nuovo ospedale e per riflettere su alcuni valori identitari per la città e il suo rapporto con le istituzioni sanitarie. Per questo, i due Enti hanno ritenuto di condividere la decisione con tutta la cittadinanza, attraverso una consultazione avviata il 17 maggio scorso e terminata il 9 giugno. In precedenza, il 9 maggio, una ventina di personalità cittadine, storici, architetti, artisti, medici e personale sanitario, avevano indicato una prima rosa di nomi, comunque aperta a successivi contributi, composta da Filippo Pacini, Atto Tigri, Antonio Matani, Nuovo Ceppo, San Jacopo, Sant’Atto, Inno alla vita. Dal tavolo degli esperti era emersa anche la proposta, condivisa e accolta, di porre in evidenza, all’ingresso del nuovo ospedale, il testo dell’art. 32 della Costituzione.

Il Comune di Pistoia ha attivato la consultazione attraverso un forum telematico sul sito istituzionale, via mail, sulle pagine twitter e facebook, con schede di voto cartacee raccolte presso PistoiaInforma. L’Asl 3 ha raccolto sulla sua intranet le preferenze espresse dai dipendenti.

Molti altri comuni della provincia (in particolare Montale, Chiesina Uzzanese, Ponte Buggianese, Quarrata, Serravalle) hanno attivato forme di consultazione nei confronti dei loro cittadini e anche i quotidiani “Il Tirreno” e “La Nazione” hanno organizzato proprie consultazioni con i lettori.

Nelle tre settimane di consultazione sono state raccolte complessivamente oltre 3.000 preferenze, indice di un buon coinvolgimento della cittadinanza. Non si è trattato di un vero e proprio “referendum”, né di un sondaggio su un campione rappresentativo poiché era –evidentemente -possibile esprimersi più volte, attraverso più canali e organizzare “campagne” di votazioni mirate. Alcune indicazioni sono però emerse con chiarezza: su 3114 preferenze, 1284 sono state per San Jacopo che è stato non soltanto il nome in assoluto più votato, ma anche quello più frequente in tutti i canali di consultazione, anche negli altri comuni della provincia. Le 665 preferenze per Mattia Pierinelli sono catalizzate per la gran parte nel sondaggio eseguito dalla Nazione e, per un’altra parte nel forum on line del Comune di Pistoia. Più diffuse nei vari mezzi di consultazione, invece, le preferenze per Rita Levi Montalcini che ha in totale raccolto 341 espressioni di voto collocandosi al terzo posto. Molto gradite anche le denominazioni “Nuovo Ceppo” con 332 preferenze e Filippo Pacini con 288. Sotto il centinaio di voti raccolti, tutte le altre ipotesi: Inno alla vita 68, Sant’Atto 31, Atto Tigri 30, Ospedale civile di Pistoia 23, Antonio Matani 20. Le ulteriori proposte emerse dalla consultazione potranno essere considerate in una futura riflessione sull’intitolazione di altri spazi all’interno dell’area ospedaliera.

Scarica la scheda riassuntiva di dettaglio dell'esito della consultazione

 





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 10/07/2013 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!