Maltempo: strade chiuse e altri interventi precauzionali

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email
 Strade chiuse e piccoli eventi franosi sparsi su tutto il territorio comunale. Le intense piogge iniziate già ieri nel primo pomeriggio, e che non sono cessate stamattina, hanno provocato numerose esondazioni di corsi d'acqua nella zona pianeggiante al confine con Quarrata ed Agliana e movimenti franosi di piccola entità in collina.
La pioggia di queste ore, che è stata intensa, ma non in misura eccezionale (stamani intorno alle 7 il pluviometro di Baggio e Pontelungo registrava 65 millimetri d'acqua cumulata e quello di Cireglio ne segnava 90), si è andata a riversare tuttavia su un terreno già reso saturo dalle piogge di queste settimane.

Quaranta operai del Comune, insieme alla Polizia Municipale, ai volontari della Vab e della Croce Rossa, stanno lavorando a ritmo serrato fin dalle prime ore del mattino. Molte le situazioni critiche dei corsi d'acqua, per le quali si è dovuto ricorrere alla chiusura temporanea di una quindicina di strade, in attesa che le condizioni meteo migliorino e si possa così procedere alla loro riapertura.
Le strade che sono state momentaneamente chiuse sono la via dei Campisanti e via Lungo Brana a Badia, la via di Garcigliana, la via dell'Ombrone Vecchio, via Croce Acqualunga, via del Crociale, via San Sebastiano, via Caboto, via Bottaia, via Galcigliana, via del Bollacchione, via Pieve a Celle, via San Pietro in Vincio, via Pratese in località Chiazzano ed il ponte di Badia.

In via precauzionale sono stati fatti uscire prima gli alunni delle scuole di Badia a Pacciana e Piteccio, perché la Brana e l'Ombrone potrebbero creare problemi ai collegamenti in quelle zone. Anche la scuola di Cignano è stata evacuata in via precauzionale per la presenza di un movimento franoso, che anche in questo caso si teme possa provocare il blocco dei collegamenti.

Sempre in via precauzionale è stata chiusa la via di Stazzana, già interessata ad un provvedimento di restringimento della carreggiata per la presenza di un movimento franoso: si ritiene di potere riaprire presto la circolazione a senso alternato.
Altre piccole frane si sono verificate in via di Baggio, via di Iano, via di Val di Brana in località Croce a Uzzo: in questi casi non è stato necessario interrompere la circolazione stradale.

Oltre a transennare le strade per le chiusure, gli uomini del Comune insieme ai volontari, hanno consegnato oltre 400 sacchi di sabbia a cittadini per le loro abitazioni e con le idrovore hanno cercato di liberare dall'acqua piazzali ed aie.
In queste ore il sindaco, insieme al personale della Protezione Civile, sta facendo una serie di sopralluoghi sul territorio, per verificare di persona la situazione.

Un miglioramento delle condizioni meteo è previsto per le prossime ore, quando dopo la fase di emergenza sarà possibile procedere ad una prima valutazione dei danni.

 

 





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 18/03/2013 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!