Istituti Raggruppati. Asta pubblica per la vendita di un fabbricato rurale

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email
Istituti Raggruppati
Azienda Pubblica di Servizi alla Persona
Vicolo Malconsiglio n. 4 - 51100 Pistoia C.F. 90014590476

AVVISO DI ASTA PUBBLICA
PER LA VENDITA DEL FABBRICATO RURALE DENOMINATO "PODERE MAGGIATICHE" SITO IN PISTOIA, LOCALITA' MASIANO, VIA VECCHIA FIORENTINA NN. 117-119-121.


Il Presidente del Consiglio di Amministrazione, visti:
- la Legge Regionale Toscana n. 43 del 3 agosto 2004;
- la delibera del Consiglio di Amministrazione dell'A.P.S.P. ISTITUTI RAGGRUPPATI n. 104 del 09.10.2012, con la quale veniva decisa l'alienazione del fabbricato colonico sito in Pistoia, località Masiano, via Vecchia Fiorentina nn. 117,119,121;
- la lettera prot. n. 531/2012 inviata dall'Azienda al Comune di Pistoia, ai sensi dell'art. 14 L.R. Toscana n. 43/2004;
- la delibera del Consiglio di Amministrazione dell'A.P.S.P. Istituti Raggruppati n. 16 del 25.01.2013, con la quale viene approvato il presente bando d'asta pubblica;

RENDE NOTO

Che il giorno 17 del mese di aprile dell'anno 2013 alle ore 9.00 presso lo studio del Notaio, Dott. Antonio Marrese, in Pistoia, via A. Vannucci n. 38, avrà luogo la procedura di gara con il metodo dell'offerta segreta in aumento sul prezzo base d'asta, per la vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, del fabbricato colonico sito in Pistoia, località Masiano, via Vecchia Fiorentina nn. 117,119,121, individuato in n. 2 lotti, come in appresso.

A) DESCRIZIONE DELL'IMMOBILE
Fabbricato di tipo rurale di antico impianto, disposto su due livelli fuori terra, libero su tutti i lati, sito in Pistoia, località Masiano, via Vecchia Fiorentina nn. 117,119,121, composto da n. 5 unità immobiliari e terreno adiacente. Ai soli fini inventariali, è rappresentato al Catasto Fabbricati del Comune di Pistoia, in foglio n. 269, particella 96, subalterni n. 2 (deposito, cat. C/2, classe 5, consistenza mq. 171, rendita € 653,52), n. 3 (abitazione, cat. A/3, classe 4, consistenza vani 11,5 , rendita €. 742,41), n. 4 (deposito, cat. C/2, Classe 5, consistenza mq. 231, rendita €. 882,83), n. 5 (abitazione, cat. A/3, classe 5, consistenza 14 vani, rendita €. 1.084,56) e n. 6 (deposito, cat.C/2, classe 5, consistenza mq. 90, rendita € 343,96).
Il fabbricato risulta edificato sulla particella individuata al Catasto terreni del Comune di Pistoia in foglio n. 269 dalla particella 96 (qualità ente urbano, superficie mq. 2.220, classato come bene comune non censibile): il resede pertinenziale scoperto esclusivo ricade inoltre su porzione di circa mq 900, salva più esatta misura in sede di frazionamento, della particella individuata al Catasto Terreni del Comune di Pistoia in foglio 269 dalla particella 505 (qualità vivaio di classe seconda).
Confini: via Vecchia Fiorentina, via Maggiatica, s.s.a., residua proprietà Istituti Raggruppati.

LOTTO 1
- n. civico 117: è composto a piano terra da soggiorno, cucina, salotto, tinaia, cinque locali per il ricovero degli animali, uno dei quali accessibile dall'esterno, al piano primo da disimpegno, sette camere da letto, wc, oltre a granaio accessibile dall'esterno e resede antistante e sul fronte posteriore.
Il lotto è individuato con colore rosso nella planimetria allegata al presente bando e comprende il resede esclusivo pertinenziale costituito da porzione delle particelle 96 e 505 (quest'ultima per circa mq. 100).
LOTTO 2
- n. civico 119: è una unità immobiliare ad uso deposito, anticamente adibita ad abitazione, composta a piano terra da sette ambienti ad uso deposito e ricovero per gli animali, al piano primo da disimpegno, cinque ambienti ad uso deposito oltre ripostiglio e wc, oltre a resede antistante e sul fronte posteriore.
- n. civico 121: è composto da cucina, con ripostiglio e forno, salotto, ripostiglio, soggiorno, camera da letto, disimpegno, bagno e ripostiglio, oltre a locale tecnico accessibile dall'esterno e resede su tre lati; al piano primo si accede da scala interna al disimpegno, cucina, sala, salotto, due camere da letto, ripostiglio e bagno.
- annesso agricolo adiacente al fabbricato, disposto su due livelli fuoriterra, composto da due locali deposito (legnaia) a piano terra e due locali deposito al piano primo, oltre ripostiglio con accesso dall'esterno e tettoia.
Il lotto è individuato con colore verde nella planimetria allegata al presente bando e comprende il resede esclusivo pertinenziale costituito da porzione delle particelle 96 e 505 (quest'ultima per circa mq. 800).

Tutto come risulta meglio evidenziato nella planimetria allegata al presente bando ove il lotto 1 è campito in rosso ed il lotto 2 è campito in verde.

STATO DI CONSERVAZIONE DEL FABBRICATO
LOTTO 1: cattivo stato di conservazione, con necessità di interventi anche strutturali di consolidamento delle murature, soprattutto per la porzione di immobile lungo via Maggiatica, ed ai solai lignei interni. Le finiture (intonaci, pavimenti, infissi) sono in pessimo stato di conservazione, con evidenti fenomeni di umidità di risalita sulle pareti al piano terra.
LOTTO 2:
- n. civico 119: cattivo stato di conservazione, con necessità di interventi anche strutturali di consolidamento delle murature e dei solai lignei interni. Le finiture (intonaci, pavimenti, infissi) sono in pessimo stato di conservazione, con evidenti fenomeni di umidità di risalita sulle pareti al piano terra.
- n. civico 121: buono stato di conservazione, ma con fenomeni di umidità di risalita sulle partei del piano terra e infiltrazioni di acqua piovana dalla copertura.
- annesso agricolo in cattivo stato di conservazione, con necessità di interventi di consolidamento delle pareti ed interventi di rifacimento delle finiture. La tettoia è quasi interamente crollata.

Si precisa che l'intero fabbricato ricade in classe energetica G.
Entrambi i lotti sopra descritti sono attualmente concessi in locazione dagli Istituti Raggruppati ad imprenditori agricoli con contratto in scadenza novembre 2017.
La documentazione tecnica è disponibile e consultabile presso gli uffici dell'Azienda, in Pistoia, vicolo Malconsiglio n. 4, presso lo studio del Notaio Dott. Antonio Marrese, sul sito dell'Azienda www.istitutiraggruppati.eu , e sul sito del Comune di Pistoia www.comune.pistoia.it .
Per prendere visione dell'immobile, gli interessati potranno concordare la data del sopralluogo contattando gli uffici dell'Azienda al numero di telefono 0573 358147.

PREZZO A BASE D'ASTA:
- LOTTO 1: € 269.700,00 (duecentosessantanovemilasettecento/00).
- LOTTO 2: € 397.700,00 (trecentonovantasettemilasettecento/00)

B) SITUAZIONE URBANISTICA ED EDILIZIA
Il podere oggetto della presente perizia è un fabbricato di antico impianto, antecedente al 1942. Per il lotto 1 e 2 sono stati realizzati interventi di manutenzione straordinaria con DIA P.E. 1596/2001/1 del 12/07/2001 e interventi di ripristino con DIA P.E. n. 2291/2006/1 del 06/12/2006. Sul lotto 3 sono stati realizzati interventi di manutenzione ordinaria della copertura, pratica edilizia 2222/2009 del 24/11/2009 e DIA P.E. n. 2201/2005/1 del 24/10/2005 per realizzazione di impianto termico.
L'Azienda alienante garantisce la piena e libera commerciabilità degli immobili ai sensi della normativa vigente.

C) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA
Sotto la cui osservanza si procederà alla vendita mediante asta pubblica dell'immobile sopra descritto.
a) La vendita del lotto sarà fatta mediante pubblici incanti con offerte a mezzo schede segrete, da confrontarsi con il prezzo base d'asta.

b) L'aggiudicazione avrà luogo a favore di colui che avrà presentato l'offerta più vantaggiosa ed il cui prezzo sia migliore di quello fissato nell'avviso d'asta.
L'aggiudicazione avrà luogo anche quando venisse presentata una sola offerta.

c) In caso di offerte di pari importo, per procedere all'aggiudicazione, coloro che risulteranno avere offerto la stessa cifra dovranno effettuare una nuova offerta con le stesse modalità previste da questo capitolato.

d) Dell'avvenuta aggiudicazione sarà redatto formale processo verbale.

e) Ai concorrenti che non si siano resi aggiudicatari ed a coloro che non siano stati ammessi alla gara saranno restituiti gli assegni circolari portanti le somme prescritte quali depositi cauzionali, senza maggiorazione alcuna, dietro rilascio di regolare ricevuta.

f) Per partecipare all'asta gli interessati, pena esclusione, dovranno far pervenire presso lo studio del Notaio Dott. Antonio Marrese in Pistoia, via A. Vannucci n. 38, entro le ore 12,00 di martedì 16 aprile 2013 una busta chiusa riportante la dicitura: "contiene documenti e l'offerta per la vendita del lotto _________ del fabbricato colonico sito in Pistoia, località Masiano, via Vecchia Fiorentina nn. 117,119,121" .

g) Detta busta dovrà contenere:
1. una seconda busta, sempre chiusa, sulla quale dovrà essere scritto: "contiene l'offerta per la vendita del lotto ______ del fabbricato colonico sito in Pistoia, località Masiano, via Vecchia Fiorentina nn. 117,119,121" contenente due assegni circolari, meglio specificati al successivo punto h) del presente capitolato;
2. la dichiarazione, in regola con l'imposta sul bollo, sottoscritta dall'offerente o dal suo procuratore, di aver preso visione delle condizioni tutte contenute nel capitolato e di accettarle incondizionatamente.

h) I due assegni circolari sopra citati dovranno essere "non trasferibili", intestati a "ISTITUTI RAGGRUPPATI - PISTOIA" e portare: l'uno il deposito a garanzia dell'offerta pari al dieci per cento (10%) del prezzo base d'asta del lotto per il quale si intende presentare offerta, l'altro il deposito per spese d'asta e contrattuali, pari al cinque per cento (5%) di detto prezzo base.
I depositi saranno imputati in conto prezzo al momento del rogito, decurtate le spese sostenute dall'Azienda che si quantificano, sin d'ora, nell' 1,50%.

i) Saranno ammesse offerte per procura o per persona da nominare.
Le procure dovranno essere speciali e munite di autentica notarile ed essere incluse in originale nella busta di cui al punto g). In questo caso l'offerta e l'aggiudicazione si intendono fatte in nome e per conto del mandante. Nell'ipotesi che le offerte siano presentate o fatte a nome di più persone, queste si intendono solidamente obbligate.
L'offerente per persona da nominare dovrà avere i requisiti necessari per essere ammesso all'incanto ed avere effettuato i depositi di cui al punto g). Nel caso che l'aggiudicazione abbia luogo a favore di chi fece l'offerta per persona da nominare, l'offerente può dichiarare la persona all'atto dell'aggiudicazione ovvero entro il termine di tre giorni da quello dell'aggiudicazione stessa. Se la persona dichiarata è presente all'atto dell'aggiudicazione, la dichiarazione è da essa accettata apponendo la sua firma sul verbale d'incanto. Se la persona dichiarata non è presente all'atto dell'aggiudicazione, la persona dichiarata deve presentarsi entro tre giorni per accettare e firmare la dichiarazione. Qualora l'offerente non faccia la dichiarazione nei termini e nei modi descritti o dichiari persona incapace di obbligarsi e di contrarre o non legittimamente autorizzata, o la persona dichiarata non accetti l'aggiudicazione, l'offerente sarà considerato a tutti gli effetti come vero ed unico aggiudicatario. In ogni caso, l'offerente per persona da nominare sarà considerato sempre garante solidale della persona dichiarata.
L'Azienda venditrice procederà inoltre nei confronti dell'aggiudicatario alle verifiche di cui alle legge n. 575/1965 e successive modifiche, integrazioni e provvedimenti di attuazione.

l) Nel termine di novanta (90) giorni dalla data di aggiudicazione sarà stipulato presso la studio del Notaio Dott. Antonio Marrese, in Pistoia, Via A. Vannucci n. 38, il contratto definitivo di vendita ed a quella data dovrà essere corrisposto l'importo dell'aggiudicazione al netto dei depositi cauzionali già versati, e salvo quanto previsto al precedente punto h). Nella eventualità che, per ragioni imputabili all'aggiudicatario, il contratto non venisse stipulato, l'Azienda tratterrà la somma versata come acconto sul prezzo e per spese d'asta e contrattuali a titolo di penale.
Resta fermo che la vendita è subordinata all'acquisizione della autorizzazione ai sensi dell'art. 55 D. Lgs. n. 42/2004, ove risulti l'interesse culturale del fabbricato, ai sensi dell'art. 12 del detto decreto.

m) Il contraente dimostrerà la propria capacità di impegnarsi per contratto ed a tal fine prima della stipula dell'atto dovrà esibire i seguenti documenti:
per persona fisica:
certificato, non anteriore di tre (mesi) alla data fissata per l'Asta, rilasciato dalla competente Procura della Repubblica, dal quale risulti l'inesistenza a suo carico di condanne penali che comportino la perdita o la sospensione della capacità di contrarre;
per impresa individuale:
- il certificato non anteriore a tre (3) mesi alla data fissata per l'Asta, rilasciato dalla competente Procura della Repubblica, dal quale risulti l'inesistenza a carico del titolare di condanne penali che comportino la perdita o la sospensione della capacità di contrarre;
- il certificato della Camera di Commercio competente, Registro delle Imprese, non anteriore di tre (3) mesi alla data fissata per la gara, attestante che la suddetta impresa non si trova o non si è trovata nell'ultimo quinquennio in stato di fallimento, concordato preventivo o amministrazione controllata;
per le società commerciali, cooperative, enti, eccetera:
- il certificato non anteriore di tre (mesi) alla data fissata per l'Asta, rilasciato dalla competente Procura della Repubblica, dal quale risulti l'inesistenza di condanne penali che comportino la perdita o la sospensione della capacità di contrarre: per tutti i soci, se trattasi di società in nome collettivo; per tutti gli accomandatari, se trattasi di società in accomandita semplice e per tutti gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza, per tutti gli altri tipi di società, cooperative, ecc.;
- il certificato della Camera di Commercio competente, Registro Imprese, non anteriore di tre (3) mesi alla data fissata per la gara, dalla quale risulti:
1) l'iscrizione nel Registro delle Imprese, i nomi delle persone designate a rappresentare ed impegnare legalmente la società;
2) che a carico della società suddetta non sono in corso e non si sono verificate nell'ultimo quinquennio procedure per fallimento, concordato preventivo e amministrazione controllata;
- copia autentica dello statuto vigente e dell'atto costitutivo;
- copia autentica dell'atto con cui l'organo competente ha manifestato la propria volontà di acquistare l'immobile oggetto di gara.

n) L'immobile viene altresì venduto, a corpo e non a misura, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, compresi gli eventuali oneri attivi e passivi, servitù continue e discontinue, apparenti e non apparenti comunque e a qualsivoglia titolo costituite, comprese quelle che si costituiranno, a norma di legge, per destinazione del padre di famiglia, a causa della divisione dei fondi nascente dall'aggiudicazione effettuata, nonché con tutti gli oneri reali, canoni censi, livelli ad oggi eventualmente esistenti.
Si precisa che l'Azienda si riserva, per sé o suoi aventi causa, il diritto di passo sulla corte per il comodo accesso ai residui terreni di proprietà. La servitù verrà costituita contestualmente al rogito notarile di compravendita.
L'Azienda garantisce la piena proprietà dell'immobile libero da iscrizioni e trascrizioni.
L'aggiudicatario dovrà inoltre dichiarare in atto di aver preso esatta conoscenza dell'immobile e di accettarlo, così come si trova, visto e gradito.

o) Tutte le spese d'asta e contrattuali, quali, a titolo esemplificativo e non tassativo, notarili, bolli, accessori, imposte e tasse di registrazione, diritti agli uffici ed oneri di qualsiasi genere, anche eventualmente emergenti in relazione alle vigenti norme urbanistiche, sono a carico dell'aggiudicatario, senza diritto di rivalsa nei confronti dell'Azienda venditrice.

p) Si fa inoltre presente che:
- trascorso il termine fissato per la presentazione, non verrà riconosciuta valida alcuna offerta, anche se sostitutiva od aggiuntiva di offerte precedenti.
- Non sono ammesse le offerte condizionate o quelle espresse in modo indeterminato.
In caso di discordanza fra il prezzo indicato in cifre e quello indicato in lettere, sarà ritenuto valido quello più vantaggioso per l'amministrazione.
- Non si darà corso all'apertura della busta che non risulti pervenuta entro e non oltre le ore 12,00 del giorno martedì 16 aprile 2013 o sulla quale non sia apposta la scritta relativa all'oggetto dell'asta o che non risulti ben chiusa in ogni parte.
- Non sarà ammessa alla gara l'offerta nel caso che manchi o risulti incompleto od irregolare alcuno dei documenti richiesti; parimenti determina l'esclusione dall'Asta il fatto che l'offerta non sia contenuta nell'apposita busta interna debitamente chiusa e recante l'indicazione dell'oggetto dell'Asta.

D) TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI
Ai sensi degli articoli 11 e ss. del D.Lgs. n. 196/2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali", i dati personali raccolti dall'Azienda alienante per finalità inerenti la definizione della presente procedura e della conseguente alienazione verranno utilizzati esclusivamente per tale scopo, nell'esercizio delle funzioni istituzionali, oltre che per l'adempimento degli obblighi di comunicazione e di pubblicità previsti in materia dalle disposizioni di legge e di regolamento.
Il trattamento dei dati personali avverrà in maniera manuale ed informatica nel rispetto delle prescrizioni di cui al D.Lgs. n. 196/2003. L'eventuale elaborazione dei dati per finalità statistiche o di ricerca avverrà nel rispetto delle prescrizioni di cui al D.Lgs. n. 196/2003.
Gli interessati possono esercitare i diritti previsti dagli artt. 7 e ss. del D.Lgs. n. 196/2003.
Il responsabile del trattamento è il legale rappresentante dell'Azienda.

E) FORO COMPETENTE
Per tutte le controversie che potessero insorgere in merito alla interpretazione ed applicazione del presente bando d'asta, il Foro competente sarà quello di Pistoia.

F) NORME DI RINVIO
Per quanto non previsto dal presente bando si rinvia alla L.R.Toscana n. 43/2004, allo Statuto dell'Azienda ed a qualsiasi altra norma di legge o di regolamento vigente nonché ai principi generali dell'ordinamento in materia.

Il presente avviso d'asta è pubblicato sul sito aziendale (www.istitutiraggruppati.eu), sul sito del Comune di Pistoia (www.comune.pistoia.it), nonché per estratto sul quotidiano "Il Tirreno - Edizione di Pistoia".
Pistoia, 25 gennaio 2013


Il Presidente degli Istituti Raggruppati
Scarica la mappa catastale: (formato PDF, 955 Kb)





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 08/03/2013 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!