Mostra di Susan Leyland

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email
 Sabato 10 novembre alle 17.30 al Museo Marino Marini, in Corso Silvano Fedi 30, è stata inaugurata la mostra "Horse block sculpture" dell'artista Susan Leyland. Nella saletta dedicata all'arte contemporanea saranno esposte fino all'8 dicembre trentatré sculture in terracotta, creta e bronzo con un unico soggetto: il cavallo. La rassegna, ad ingresso gratuito, sarà aperta da lunedì a sabato dalle 10 alle 17. La domenica resterà chiusa.
La storica dell'arte Tamsin Pickeral scrive: "Il notevole lavoro artistico di Susan Leyland riesce ad unire l'originalità e l'eccellente esecuzione tecnica in estetica pura. Leyland è una di quelle rare artiste le cui immagini di cavalli sono profondamente toccanti e mai leziose. Ella è in effetti prima di tutto un'artista e poi un'artista di cavalli. Il suo relazionarsi con i cavalli, sebbene sia qualcosa per il quale nutre una profonda affinità e conoscenza, ha, tuttavia, un fine profondamente artistico. Ed è proprio la sua profonda conoscenza del mondo equestre che la rende capace di esplorare la sua essenza artistica, di comunicare le sue reazioni emotive e che le permette un approccio razionale tanto da trasformare il suo lavoro in sublime. Leyland è ben conosciuta per le sue sculture Horse Block, le più recenti delle quali sono presentate in questa prestigiosa esposizione. Il suo metodo di lavoro è appassionante per l'emotività e l'anima che trasferisce nelle sculture".
Nata nel 1952, Susan Leyland è cresciuta in Inghilterra vicino a Cambridge. Il nonno, veterinario e allevatore di cavalli le ha regalato il suo primo pony all'età di quattro anni. Ha trascorso gli anni della scuola in collegio lontano da casa. Amava lo sport e l'equitazione ma anche lo studio, soprattutto l'arte e la storia dell'arte. Dopo aver terminato gli studi Susan ha lavorato per un anno come segretaria presso l'Istituto di Criminologia di Cambridge e nel 1973 si è trasferita in Italia, a Firenze. Dal 1973 al 1980 Susan ha lavorato come modella presso lo showroom di Ferragamo e con altre case di moda. Nel 1978 Leyland si è sposata e si è trasferita a Impruneta. Il 1981 e il 1986 hanno segnato l'arrivo dei suoi figli. Dal 1982 al 2000 Leyland ha lavorato come insegnante di lingua inglese e poi come istruttore di equitazione dedicandosi contemporaneamente al disegno e alla pittura. Affascinata dal lavoro degli artigiani della terracotta di Impruneta e incoraggiata dalla famiglia Mariani, Susan ha cominciato a fare le sue prime sculture usando questo antico materiale. Nel 1998 Leyland ha tenuta la sua prima mostra, il cui successo ha segnato l'inizio della sua strada di artista a seguito del quale, nell'anno successivo, è seguita la seconda mostra presso la Galleria Tornabuoni. Nel 2000 Susan, entusiasta della sua nuova avventura, ha deciso di dedicare il suo tempo alla scultura unendo il suo amore per i cavalli e l'arte.

Per ulteriori informazioni sulla mostra è possibile contattare il Museo Marino Marini ai numeri 0573-30285, 31332 oppure scrivere all'indirizzo email fmarini@dada.it e visitare il sito  www.fondazionemarinomarini.it.





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 09/11/2012 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!