Riapertura termini domande buoni servizio per la frequenza a nidi privati

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email
 

Regione Toscana

Riapertura termini per presentazione domanda di ammissione al "Progetto Conciliazione Mamme" - scadenza 16 novembre 2012

POR CRO FSE 2007-2013. Asse II . Avviso pubblico per la realizzazione di "Progetti di conciliazione vita familiare - vita lavorativa" rivolti ai servizi educativi per la prima infanzia (3-36 mesi) - a.e. 2012/2013. Regione Toscana D.D.5029/2012 

Bando Regione Toscana per erogazione
Buoni Servizio 2012-2013

La Regione Toscana ha riaperto i termini per la presentazione delle domande di ammissione al "Progetto conciliazione mamme" per l'anno educativo 2012/2013. La Regione Toscana rinnova il progetto per promuovere e sostenere l'accesso delle donne nel mercato del lavoro e per ridurre le disparità di genere, attraverso progetti di conciliazione vita familiare -vita lavorativa finalizzati all'assegnazione di buoni servizio da utilizzarsi presso servizi educativi per la prima infanzia (3-36 mesi) privati accreditati e convenzionati con le amministrazioni comunali, singolarmente o in forma associata.

Il Bando prevede che:

- le risorse siano assegnate direttamente ai Comuni,
- l'erogazione dei buoni servizio sia regolata da apposita convenzione con gli asili nido privati accreditati.

L'importo minimo del buono servizio erogabile dal Comune per ciascun soggetto assegnatario ammonta a € 100,00 mensili (pari a € 1.100,00 annuali per 11 mesi di frequenza settembre - luglio). L'importo massimo invece ammonta a € 250,00 mensili (pari a € 2.750,00 annuali per 11 mesi di frequenza settembre - luglio). .

Tale importo sarà calcolato in base ISEE e secondo le tariffe in vigore nei servizi comunali , approvate con Delibera di Giunta n° 207 del 10/7/2012 successivamente modificata con Delibera di Giunta n° 309 del 25/10/2012 .

Il Buono Servizio consentirà di rendere equivalenti le tariffe applicate in tutti i servizi educativi per la prima infanzia, sia pubblici che privati, attraverso l'abbattimento della retta applicata dal servizio privato.

Destinatari dei progetti comunali sono donne:

1. residenti nel territorio del Comune che presenta il progetto (Comune di Pistoia);
2. madri di bambini in età utile per la frequenza dei servizi della prima infanzia (3-36 mesi) inseriti nelle liste di attesa del Comune per l'anno educativo 2012-2013;
3. che non beneficiano di altri rimborsi o sovvenzioni economiche o azioni di supporto dirette e/o indirette erogate allo stesso titolo, di importo tale da superare la spesa complessiva sostenuta.

Modalità di partecipazione

Le madri interessate all'assegnazione del Buono Servizio devono:

1. aver presentato domanda d'iscrizione ai servizi educativi per la prima infanzia comunali, ed essere state inserite in lista di attesa,
2. avere iscritto il/la proprio/a bambino/a a un asilo nido privato accreditato,
3. presentare domanda presso il Comune di Pistoia, Servizio Educazione e Cultura, compilando il modulo pubblicato qui sotto, entro e non oltre il 16 novembre 2012.

Si specifica che l'ottenimento del Buono Servizio comporta la cancellazione del nominativo del bambino dalla lista di attesa della graduatoria comunale per l'anno educativo 2012-2013 come previsto dal Decreto Regionale 2059/2012.

La modulistica necessaria alla presentazione delle domande di Buono Servizio è disponibile anche presso il Servizio Educazione e Cultura, via dei Pappagalli 29 - Pistoia.

Referenti Servizio Educazione e Cultura:

Donatella Giovannini: d.giovannini@comune.pistoia.it, tel. 0573 371826

Marzia Giorgetti: m.giorgetti@comune.pistoia.it, tel. 0573 371804

Liana Vogesi: l.vogesi@comune.pistoia.it, tel. 0573 371821

Rita Benedetto: r.benedetto@comune.pistoia.it, tel.0573371849

Scarica il modulo di domanda: (formato PDF, 58 Kb)





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 07/11/2012 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!