Tariffe degli impianti sportivi: l‘intervento dell‘assessore Magni

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email


"Dato che in un articolo pubblicato on line sono stati riportati soltanto i rincari in percentuale, omettendo la gran parte delle novità frutto di un lavoro che ha permesso di passare dalle vecchie 212 tariffe alle attuali 81, fornisco questi dati - così da dare completezza all’informazione - affinché sia facile calcolare la percentuale dell'abbattimento dei costi per l'utilizzo degli impianti sportivi: piscina da 84 euro l'ora a 16 euro l'ora, pattinaggio da 20,50 euro l'ora a 13 euro l'ora, partite a Pistoia Ovest A da 42 euro a 16 euro l'ora ed allenamenti da 24 euro l'ora a 16 euro l'ora, calcio da 22 euro l'ora a 16 euro l'ora, palestre da 22 euro l'ora a 13 euro l'ora, calcetto sintetico da 70 euro l'ora a 26 euro l'ora e da 35 euro l'ora a 16 euro l'ora.... Ecco alcune tariffe che hanno subito una diminuzione. Lo preciso ancora una volta affinché non passi improvvisamente il messaggio che l’amministrazione ha operato una raffica di aumenti e sia data così un’informazione completa.

Dal primo luglio entreranno in vigore le nuove tariffe relative all'impiantistica sportiva, come annunciato a mezzo stampa nei mesi di febbraio/marzo scorso e come pubblicato sul sito del Comune di Pistoia alla voce “Delibere di Giunta” il 26/3/2018 (Delibera nr.41 del 28/2/2018).

I nuovi criteri approvati dal Consiglio Comunale e le cifre approvate dalla Giunta Comunale tendono a semplificare, chiarire e spalmare in maniera più equilibrata i costi evitando picchi altissimi per alcune discipline e bassissimi per altre, com’è stato fino ad ora. Impossibile sostenere che non ci fossero squilibri macroscopici nella precedente impostazione. Abbiamo cercato di equilibrare questa situazione e ci siamo chiesti anche perché si permettessero simili tariffe in passato.

Nei giorni scorsi su una testata online è uscito un articolo che evidenziava solo i rincari e riportava anche dati inesatti come il costo di 2 euro l'ora per attività dei ragazzi disabili, quando invece è di 2 euro il giorno. Viene anche riportata, sempre su questo articolo, una “rivoluzione” sui social, ma devo puntualizzare che le società sportive, ovvero quelle che devono in definitiva pagare queste cifre, si sono già confrontate con l'Amministrazione. Il Comune ed i cittadini pistoiesi devono avere garanzia di controllo sul lavoro che può comprende attività promozionale, attività con disabili, attività con atleti in difficoltà economica, attività con studenti ed altro, e nella predisposizione delle nuove tariffe è stato tenuto conto proprio di questo oltre alla possibilità di presentare progetti di natura sociale/sportiva da sottoporre alla Giunta.

Quello che deve essere capito è che la tariffa riguarda gli impianti e non le singole società. Da ricordare che è stata tolta la differenziazione fra partite ed allenamenti, fra Federazioni Nazionali ed Enti di Promozione Sportiva, fra amatori, under 20, under18, under 16, under 15, under14 e così via, perchè, ripeto, l'impianto utilizzato è il medesimo. Per farvi capire ancora meglio, prima c'era una sorta di tariffa quasi, permettetemi il termine, trattata caso per caso e le vecchie tariffe erano 212, oggi sono 81 compreso le tariffe relative al PalaCarrara.

Ricordo che per i campi di calcio le tariffe sono state presentate preventivamente al delegato provinciale FIGC."





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 25/05/2018 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!