Pistoia ha una nuova piazza
E' la Piazza telematica, un luogo dove incontrarsi virtualmente per discutere, fare proposte, esprimere le proprie opinioni su temi rilevanti per la qualità della vita in città. Un forum aperto a tutti che ha come interlocutori amministratori e tecnici comunali che aprono il dibattito e rispondono alle domande di chi scrive, in un'ottica di interattività.
Per leggere i messaggi già in rete e aggiungere il vostro, basta aprire la cartella corrispondente all'argomento prescelto.
Il forum è moderato; i messaggi anonimi, di contenuto osceno, offensivo o diffamatorio non verranno pubblicati.
Per ragioni di privacy sara' visibile solo il nome di chi partecipa al dibattito e non la sua mail.
Discussioni


Un nuovo regolamento per la partecipazione attiva e la cura dei beni comuni

  Moderatore: Angelo Ferrario


Messaggi presenti n. 8
Pagina 1 di 1
Pag. 1
Inviato da: Rosaria Giovannelli
data: 05/07/2016
Messaggio: delle antenne paraboliche sui tetti di pistoia ne vogliamo parlare ? allestero le antenne paraboliche sono vietate nei centri storici.


Inviato da: Angelo Ferrario
data: 24/11/2015
Messaggio: Per quanto riguarda la Casa della Città, si sta provvedendo a realizzare la pubblicazione finale di rendicontazione, che sarà pronta primna di Natale. Nel frattempo è stato acquisito il dominio www.ceppopistoia.it, che si sta implementando e si sta preparando il bando di concorso per le scuole per la definizione del logo dellurban center.
Qualche ritardo invece nel passaggio dei locali dallASL al Comune. Attendiamo notizie a breve.


Inviato da: Flavia Fogione
data: 23/11/2015
Messaggio: molto interessante.ma .la casa della città di cui abbiamo tanto discusso che fine ha fatto? Non se ne è saputo più nulla.


Inviato da: Giuliano Ciampolini
data: 22/11/2015
Messaggio: Una proposta concreta per contribuire ad un nuovo e più avanzato rapporto costruttivo tra "democrazia rappresentativa" e "democrazia partecipata":
tramite le necessarie modifiche ai regolamenti vigenti sul funzionamento delle Commissioni Consiliari del Comune, stabilire il DIRITTO (cosa molto diversa dalla possibilità di audizione, come avvenuto saltuariamente finora) delle Associazioni, dei Comitati presenti nel territorio del Comune e di persone rappresentative di Petizioni firmate da numerosi cittadini, di essere ascoltatei, tramite un proprio rappresentante in una specifica riunione della Commissione Consiliare a cui è indirizzata ciascuna proposta ogni volta che viene chiesto tramite richiesta scritta e motivata (cioè per fare una proposta concreta al Comune e quindi con diritto di parola, nella apposita Commissione Consiliare, per illustrare la proposta concreta e per rispondere ad eventuali domande dei Consiglieri Comunali che fanno parte della Commissione Consiliare).


Inviato da: Patrizio Niccolai
data: 12/11/2015
Messaggio: Ho già inserito un mio commento di apprezzamento sulliniziativa, ma vedo con dispiacere che non ce ne sono molti altri, solo uno! Possibile che questa cosa non interessi ai miei concittadini? Forse è il caso di fare una comunicazione più efficace? A mio parere si tratta di una iniziativa che può portare effetti diretti e immediati per la cura del bene comune, ma anche e soprattutto, per la crecita della coscienza civica.


Inviato da: Angelo Ferrario
data: 29/10/2015
Messaggio: Valorizzare, disciplinare e incentivare forme di collaborazione tra cittadini, associazioni e amministrazione per la cura e la gestione dei beni comuni: è questo lobiettivo prioritario del Regolamento della partecipazione attiva e per la collaborazione dei cittadini alla cura dei beni comuni proposto dalla giunta comunale, che è stato presentato alla commissione consiliare competente e verrà ora sottoposto a consultazione pubblica, durante il mese di novembre, sia attraverso incontri specifici dedicati alle realtà più attive del territorio, quali le pro loco, le associazioni, i comitati, il mondo della scuola, sia tramite il forum telematico del nostro sito internet.
Il testo del regolamento, il calendario degli incontri e altre notizie utili sono consultabili alla pagina http:www.comune.pistoia.it7174Un nuovo regolamento per la partecipazione attiva e la cura dei beni comuni aperto il confronto




Inviato da: Patrizio Niccolai
data: 29/10/2015
Messaggio: Considero liniziativa in modo molto positivo. Dal momento che esistono gli strumenti normativi per operare in tal senso (mi viene in mente lart.24 del decreto sblocca Italia), trovo coerente che lamministrazione comunale proceda per darsi un proprio regolamento. Personalmente sono da sempre favorevole al coinvolgimento dei cittadini nella gestione e tutela del bene comune. Oltre agli effetti pratici immediati che si otterranno con limpegno che verrà preso da singoli o gruppi, sicuramente si svilupperà il senso civico e lapprezzamento del bene comune come "di tutti" e non "di nessuno"


Inviato da: FEDI LUIGI
data: 29/10/2015
Messaggio: Ottima lidea. Le agevolazioni che saranno determinate dovranno prevedere il benificio per il nucleo familiare.Ovvero un familiare non titolare di proprietà immobiliare alcuna può svolgere lattività volontaria di collaborazione ma
il benificio può andare al coniuge o alalla figlioa.


Messaggi presenti n. 8
Pagina 1 di 1
Pag. 1

Software by C&G servizi WEB s.r.l. © 2003-2012 InRete.com. All Rights Reserved.




web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 19/02/2013 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!