commercio in forma itinerante

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email

commercio itinerante

 

CONCESSIONE DI POSTEGGIO E COMMERCIO IN FORMA ITINERANTE DI SOSTANZE ALIMENTARI E NON ALIMENTARI:

Il commercio su aree pubbliche in forma itinerante è svolto con mezzi mobili e con soste limitate al tempo strettamente necessario per effettuare le operazioni di vendita di merci al dettaglio e somministrazione di alimenti e bevande,con divieto di posizionare la merce sul terreno o su banchi a terra,nel rispetto delle normative igienico sanitarie,L'autorizzazione in  forma itinerante abilita i titolare della stessa anche alla partecipazione alle fiere che si svolgono sul territorio nazionale ed alla vendita a domicilio del consumatore,nonchè nei locali ove questi si trovi per motivi di lavoro,studio,cura,intrattenimento e svago.Al medesimo operatore commerciale,persona fisica,società o cooperativa,non può essere più rilasciata una autorizzazione.

Requisiti:

L'esercizio del commercio su aree pubbliche dei prodotti alimentari è soggetto alle norme comunitarie,nazionali e regionali che tutelano le esigenze igienico sanitarie.L'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche può essere svolto,oltre da persone fisiche,solo da società,cooperative,regolarmente costituite.L'autorizzazione all'esercizio dell'attività di vendita sulle aree pubbliche dei prodotti alimentari abilita anche alla somministrazione dei medesimmi se il titolare risulta in possesso dei requisiti prescritti per le rispettive attività.L'abilitazione alla somministrazione deve risultare da apposita annotazione su titolo autorizzatorio.Per svolgere l'attività nel settore alimentare è necessario che siano soddisfatti specifici requisiti professionali e morali.

Modalità di esercizio:

Salvo proroga per comprovata necessità,il titolare delle autorizzazioni per l'esercizio del commercio su aree pubbliche,entro sei mesi dal rilascio,deve iniziare l'attività di vendita assolvendo gli obblighi amministrativi previdenziali,fiscali e assistenziali previsti per le disposizioni vigenti.E' vietato nel centro storico della città,così come è vietato tornare nel medesimo punto nell'arco della stessa giornata ed effettuare la vendita a meno di 250 metri da altro operatore itinerante o a meno di 500 metri come da un mercato o una fiera. 

Normativa di Riferimento:

Dlgs n.285 del 30.04.1992 Codice della Strada;Dlgs n.395 del 22.12.2000. Attuazione della direttiva del consiglio dell'UE n.98/76 Ce del 1 ottobre 1998.Dm n.291 del 25.11.2011;Dm n.73 del 23.07.2012.

Dm.n 10.01.2012;Dpgr n.9 del 9.1.2005;Dprn 495 del 16.12.1992.Regolamento di esecuzion e attuazione del nuovo codice della strada lr.n 42 del 31.07.1998 norme per il trasporto pubblico locale.Regolamento comunitario n.1071 del 21.10.2009 Attività del trasportatore di strada 96/26 CE del Consiglio.

Dlgs n.59 del 26.03.2010 Direttiva sul Mercato Interno.Dpgr n.40/R del 01.08.2006 Regolamento in materia di igiene e alimenti.Dpgr n.15 del 01.04.2005 Codice del Commercio,testo unico in materia di commercio in sede fissa,aree pubbliche,somministrazione di alimenti e bevande.

O.M n.3.04.2002 del 03.04.2002 regolamento comunitario n.852 del 29.04.2004.


Modulistica:


NB: Per il pagamento dei diritti sanitari:

BANCA BONIFICO IBAN: IT64T0616002832100000300078 intestato a Azienda USL toscana centro piazza santa maria nuova 1 Firenze.

C/C postale 10947513 intestato a Azienda USl toscana centro piazza santa maria nuova 1 firenze.

IBAN Bancoposta IT47O0760113800000010947513 intestato Azienda USL toscana centeo piazza santa maria nuova 1 firenze
 

Modello requisiti antimafia

 
 
 
Ufficio preposto:
U.O Sviluppo Economico:
 
 
Rondini Paola
 Tel. 0573-371903
 Email p.rondini@comune.pistoia.it
 




web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 02/03/2016 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!