Modello per la segnalazione di condotte illecite

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email

MODELLO PER LA

SEGNALAZIONE DI CONDOTTE ILLECITE

Chiunque intenda segnalare situazioni di illecito (fatti di corruzione ed altri reati contro la pubblica amministrazione nonché fatti di supposto danno erariale) può utilizzare il modello appositamente predisposto.

La segnalazione può essere effettuata:

A)   compilando il format con invio immediato ed automatico alla casella di posta elettronica dedicata prevenzione.corruzione@comune.pistoia.it ;

B)   oppure scaricando il file in formato PDF per la trasmissione in formato cartaceo che, ovviamente, dovrà essere sottoscritto.

La segnalazione sarà esaminata dal Responsabile per la prevenzione della corruzione che avrà cura di informare il segnalante delle azioni intraprese. L’attivazione del Responsabile per la prevenzione della corruzione è subordinata a quanto sotto riportato:

A) la segnalazione deve contenere l’indicazione dell’identità del segnalante nonché di un numero di recapito telefonico per la necessaria conferma;

B) la segnalazione deve riguardare fatti di cui il segnalante abbia avuto diretta conoscenza e non fatti di cui abbia “sentito dire” o raccontati da terzi, seppure identificati;

C) la segnalazione effettuata in modalità diversa, cioè anche senza avvalersi del modello appositamente predisposto, sarà ugualmente presa in considerazione dal Responsabile per la prevenzione della corruzione purché contenga le indicazioni previste nel modello medesimo.

In alternativa all’utilizzazione delle modalità di segnalazione sopra descritte è possibile chiedere in appuntamento, al fine esporre fatti direttamente e personalmente, con il Responsabile per la prevenzione della corruzione, mediante contatto telefonico al numero 0573 371.376 (Dott.ssa Giovanna Spagnesi) oppure mediante l’indirizzo e-mail prevenzione.corruzione@comune.pistoia.it . In tal caso il Responsabile per la prevenzione della corruzione redigerà apposito verbale di quanto riferito dal segnalante, adottando tutti gli accorgimenti per la protezione dell’identità del medesimo.

L’identità del segnalante è protetta in ogni contesto successivo alla segnalazione; a tal fine è da precisare che l’identità del segnalante:

1) è nota al Responsabile per la prevenzione della corruzione che ha l’obbligo del segreto;

2) può essere rivelata soltanto con il consenso dell’interessato;

3) può essere rivelata qualora, a seguito della segnalazione, sia stato attivato un procedimento disciplinare e la sua conoscenza sia assolutamente indispensabile per la difesa dell’incolpato.

Le segnalazioni effettuate con le modalità sopra descritte sono sottratte all’accesso previsto dagli artt. 22 e seguenti della Legge 7 agosto 1990, n° 241.

I dipendenti del Comune di Pistoia che effettuano segnalazioni hanno diritto di non essere discriminati a causa della denuncia ed eventualmente rivolgersi all’Ispettorato della Funzione Pubblica per denunciare fatti di discriminazione.

Compila il format

Scarica il modello in formato PDF

 





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 25/11/2015 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!