criteri e modalitÓ di assegnazione contributi

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email

Criteri e modalità di assegnazione contributi

 

 

 

Sono pubblicati in questa sezione gli atti con i quali sono determinati, ai sensi dell'articolo 12 della legge 7 agosto 1990, n. 241, i criteri e le modalita a cui l'amministrazione stessa deve attenersi per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e per l'attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati.

Di seguito le varie forme di benefici individuate.


Patrocini, contributi in denaro o altri benefici economici

Il Comune può disporre la concessione di patrocini, contributi in denaro o altri benefici economici qualora ritenga significativo l'autonomo attivarsi di soggetti terzi con particolare riferimento alle attività socio- assistenziali e sanitarie, alle attività di tutela e valorizzazione dell'ambiente, alle attività educative e di sostegno alla famiglia, alle attività di promozione culturale, sportiva, turistica e del tempo libero, alle attività di valorizzazione del tessuto economico, alle attività umanitarie e di affermazione di relazioni internazionali basate sulla salvaguardia della pace. Questa tipologia di benefici è erogata secondo criteri e modalità stabilite dal  Regolamento per la concessione di contributi, patrocini o altre utilità economiche a soggetti richiedenti. L'istanza per patrocini e altri benefici economici è indirizzata al Sindaco ed è necessario utilizzare l'apposita modulistica.

 Il responsabile del procedimento è il Capo di Gabinetto.


Benefici connessi agli alloggi e ai comodati d'uso dei beni comunali

Assegnazione alloggi di edilizia residenziale pubblica

Il Comune assegna anche alloggi di edilizia residenziale pubblica (E.R.P.) a cui si accede con apposito bando, che ha cadenza biennale.  La graduatoria resta in vigore sino all'approvazione di quella definitiva derivante dall'espletamento del nuovo bando.

I criteri e le modalità di accesso al bando sono definite dalla Legge Regionale n. 96 del 1996 come modificata dalla Legge Regionale Toscana n. 41 del 2015.

L'attuale Regolamento è stato approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 190 del 27/12/2016.

Nel mese di marzo 2017 è stato pubblicato il bando per l'annualità in corso http://www.comune.pistoia.it/index.php?page=4849 .

Il servizio responsabile del procedimento è il Servizio Personale, Affari Legali e Politiche di Inclusione Sociale


Erogazione di contributi economici per l'integrazione del canone di locazione

Possono essere erogati contributi economici per l'integrazione del canone di locazione (previsti dalla Legge n. 431/98 e dalla L.R.T. 41/2015) ai richiedenti  inseriti nelle apposite graduatorie comunali. 

Si può fare domanda solo quando è stato pubblicato l'apposito Bando, per il 2017 con determina dirigenziale n. 912 del 9/05/2017 sono stati approvati il Bando  e la domanda per fare richiesta.

Per quanto riguarda la pubblicazione dei beneficiari non saranno pubblicati i nominativi ma gli atti e le somme erogate, per dare trasparenza all'ammontare dei contributi erogati, pur nel rispetto dei limiti imposti dalla privacy e previsti dal art. 26 c.4 del D.lgs 33/2013.

Il servizio responsabile del procedimento è il Servizio Personale, Affari Legali e Politiche di Inclusione Sociale

 

 Erogazione contributi per la prevenzione degli sfratti 

Possono essere, inoltre, erogati contributi per la prevenzione dell'esecutività degli sfratti a chi ha un procedimento di intimazione di sfratto per morosità incolpevole e presenta una domanda per accedere ai contributi.

Le risorse sono messe a disposizione dal Ministero dell’ infrastrutture e dei trasporti ed erogate al Comune dalla Regione Toscana, con lo scopo di sostenere i cittadini in difficoltà colpiti proprio in una delle necessità primarie, quella dell’abitare.

Si può fare domanda a partire dalla pubblicazione dell'avviso pubblico approvato con determina dirigenziale n. 583 del 31/3/2017, comprensiva del modello di domanda e dei relativi allegati.

Per quanto riguarda la pubblicazione dei beneficiari non saranno pubblicati i nominativi ma gli atti e le somme erogate, per dare trasparenza all'ammontare dei contributi erogati, pur nel rispetto dei limiti imposti dalla privacy e previsti dal art. 26 c.4 del D.lgs 33/2013.

Il servizio responsabile del procedimento è il Servizio Personale, Affari Legali e Politiche di Inclusione Sociale

 

Comodati attivi e concessioni beni patrimoniale del Comune di Pistoia in uso gratuito.

Il Comune di Pistoia ha in essere comodati attivi e concessioni di beni patrimoniali in uso gratuito a soggetti che svolgono specifiche e rilevanti motivazioni di interesse pubblico nel rispetto dell' art. 67 c. 5 dello Statuto Comunale.

Il Servizio responsabile del procedimento è il Servizio Finanziario.

 

Contributi  economici alla persona

Erogazione di contributi economici 

Possono essere erogati contributi economici allo scopo di favorire il miglioramento delle condizioni di vita delle persone e delle famiglie e di prevenire situazioni di aggravamento dello stato di bisogno. La tipologia e l'importo del contributo variano in base alla gravità del disagio e al numero dei componenti il nucleo familiare. Può trattarsi di erogazione di denaro o di carta prepagata (contenente credito per l’acquisto di generi alimentari presso il supermercato Esselunga di Viale Matteotti con cui è stata stipulata una apposita convenzione). Sono concessi sulla base del Regolamento per l'erogazione degli interventi economici di assistenza sociale (approvato dall'Assemblea della Società della Salute Pistoiese, delibera n. 9 del 17/3/2016),  delle risorse disponibili, del calcolo della situazione economica del richiedente, mediante l'Indicatore dello Stato Economico Equivalente (ISEE)  e dell'autonoma valutazione professionale dell'Assistente sociale. 

Trattandosi di contributi a persone indigenti nell'albo sono pubblicati gli interventi e l'ammontare dei medesimi ma non i nominativi nel rispetto di quanto disposto dalla normativa sulla privacy (art. 26 c.4 del D.lgs 33/2013).

Il servizio responsabile del procedimento è il Servizio Personale, Affari Legali e Politiche di Inclusione Sociale

 

Agevolazioni sulla tariffa dell‘acqua

Dal 2016 un Regolamento Regionale stabilisce che siano i Comuni dell’Autorità idrica toscana a disciplinare il sistema di concessioni di agevolazioni economiche sulla tariffa del servizio idrico, sotto forma di rimborsi tariffari ai nuclei familiari che rientrano nelle fasce Isee stabilite.

Per l'anno 2016 con delibera di Giunta Comunale n. 100 del 1 settembre 2016 sono stati approvati i criteri per l'erogazione delle agevolazioni e con determina dirigenziale n. 1488 del 8/9/2016 è stato approvato il Bando e la modulistica, integrata con successiva determina dirigenziale n. 1550 del 19/9/2016.

Per l'anno 2017 con delibera di Giunta Comunale n.166 del 19/7/2017 sono stati approvati i criteri per l'erogazione delle agevolazioni e con determina dirigenziale n° 1466 del 20/7/2017 è stato approvato il Bando e la modulistica,

Il servizio responsabile del procedimento è il Servizio Personale, Affari Legali e Politiche di Inclusione Sociale

 

Benefici per i servizi educativi e scolastici

Il Servizio educazione e formazione, sulla base del Regolamento dei servizi per la prima infanzia 0-3 anni (approvato con Deliberazione C.C. n° 48 del 21/3/2011) e nel rispetto delle "Disposizioni organizzative per i Servizi Scolastici" approvate per ogni anno scolastico, definisce la tipologia dei servizi erogati, le modalità di accesso e le tariffe.

Per l'anno scolastico 2017-2018 le disposizioni organizzative per i servizi scolastici sono state approvate con Deliberazione di Giunta Comunale n° 125 del 18/5/2017 e G.C N. 207 del 27.9.2017 disciplinate come previsto negli specifici  allegati.

 

Erogazione contributi per il “Sostegno dell’offerta di servizi educativi per la prima infanzia ( 3-36 mesi) – anno  educativo 2017/2018” 

La Regione Toscana con  D.D. n. 5331 del 26.4.2017 ha approvato i criteri e le modalità per accedere al sostegno dell’offerta di servizi educativi per la prima infanzia per l'anno educativo 2017-2018.

Il Comune di Pistoia con Delibera G.C. n. 207 del 27.9.2017 ha approvato i requisiti di accesso all’ Avviso regionale di cui al D.D. 5331/2017

Il Comune di Pistoia con determina dirigenziale n. 1380 del 06.07.2017 ha approvato l'elenco delle strutture che hanno presentato la manifestazione d’interesse per la successiva stipula di convenzioni per l’acquisto di "posti bambino" presso i servizi educativi per la prima infanzia privati accreditati (3-36 mesi) delle province di Pistoia e Prato per l’anno educativo 2017/2018.

Con determina dirigenziale n. 720/2017 sono stati approvati i nuovi criteri per l'accessoai nidi d'infanzia e spazi giochi comunali per l'anno educativo 2017-2018, le linee guida ed il modulo per fare domanda


Erogazione "buoni scuola" (3- 6 anni) 

 
La Regione Toscana con Deliberazione della G.R. n. 362/2016 ha stabilito le condizioni e le modalità di assegnazione ed erogazione del contributo finalizzato a sostenere le famiglie i cui figli frequentano le scuole dell’infanzia paritarie per tutto l’anno scolastico 2016/2017.

Con Decreto dirigenziale R.T. n. 2970 del 16/05/2016, ha approvato un “Avviso pubblico per la realizzazione di Progetti finalizzati al sostegno alle famiglie per la frequenza delle scuole dell’infanzia paritarie private e degli enti locali (3-6 anni)- buoni scuola – a.s. 2016/2017” a totale o parziale copertura delle spese sostenute per la frequenza.

Il Comune di Pistoia ha partecipato a tale Avviso con delibera di Giunta Comunale n. 73 del 9/06/2016 e con determina dirigenziale n. 1661 del 3/10/2016 ha approvato i beneficiari consultabili nella specifica sottosezione "Atti di concessione".

  Il Servizio responsabile del procedimento è il Servizio Educazione.

 

 Benefici individuali per il diritto allo studio  “Pacchetto scuola”

Sono previsti incentivi economici per studenti delle scuole secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado statali, private paritarie.

Per l’anno scolastico 2017/2018  la Delibera della Giunta regionale n. 393 del 18/04/2017 ha approvato gli indirizzi regionali per il Diritto allo studio, Il Decreto Dirigenziale Regione Toscana  n. 6037 del 09/05/2017 ha approvato lo schema di bando e del fac-simile ed il Decreto del Presidente della Provincia di Pistoia n.133 del 12.05.2017 ha approvato i criteri provinciali del Diritto allo studio.

Con determina dirigenziale n. 959 del 15/5/2017 il Comune di Pistoia ha approvato il bando che determina i criteri e le modalità di accesso, mediante domanda individuale, a tali benefici.

Con determina dirigenziale n. 1783 del 15.9.2017 il Comune di Pistoia ha approvato la graduatoria degli idonei

Il Servizio responsabile del procedimento è il Servizio Educazione.


Erogazione del contributo regionale agli enti gestori delle scuole d’infanzia paritarie private

I gestori delle scuole d’infanzia paritarie, per poter accedere al contributo regionale,  devono aver sottoscritto una regolare convenzione tra il Comune di competenza, il cui schema tipo è stato approvato con deliberazione della Giunta Regionale Toscana n.1024 del 20/10/2003, ed è uniforme su tutto il territorio regionale.

Con determinazione dirigenziale n. 1558 del 20/09/2016, è stato approvato lo schema di convenzione fra il Comune di Pistoia ed i soggetti gestori delle scuole dell’infanzia paritarie private per il biennio 2016/2017-2017/2018.

La Deliberazione del consiglio regionale n.93/2006 ha assegnato in via definitiva i finanziamenti regionali per le scuole dell’infanzia paritarie private per l’anno scolastico 2015-2016 e in base all'entità del medesimo e delle sezioni funzionati con determina dirigenziale n. 2253 del 9/12/2016 sono stati attribuiti i contributi.

Il Servizio responsabile del procedimento è il Servizio Educazione.

 

Contributi agli istituti scolastici

La Regione Toscana ha attribuito finanziamenti ai Comuni e alle Unioni di Comuni per la realizzazione dei P.E.Z. - Progetti Educativi Zonali – anno educativo/scolastico 2015/2016 (DecretoDirigenziale della Regione Toscana n.6116 del 25/11/2015  ai sensi  della “L.R.32/2022"), nello specifico sono stati erogati, per tutta la Zona Pistoiese, per le scuole dell'infanzia €  194.048,33 e per gli istituti scolastici  € 163.488,77.

Tali contributi sono finalizzati ad attività e servizi per il consolidamento di un modello di continuità educativa rispondente ai bisogni degli individui e delle famiglie, a promuovere l’innovazione e l’efficacia dell’offerta didattica per prevenire la dispersione scolastica, nonché l’acquisizione e l’aggiornamento di competenze essenziali per la vita sociale e lavorativa.

Con la determinazione dirigenziale n. 210 dell’8/02/2016 l’Amministrazione Comunale, a seguito di presentazione dei progetti previsti dagli ambiti di intervento di cui alle Linee Guida regionali, ha erogato agli Istituti Scolastici del territorio comunale, un contributo per complessivi € 143.000,0 e con determina n. 1041 del 24/06/2016 sono stati erogati agli istituti comprensivi ulteriori contributi per l'acquisto di materiali (cancelleria, di cartoleria, per stampanti, libri ..) in misura di € 5.488,77.

Il Servizio responsabile del procedimento è il Servizio Educazione.

 

Esenzioni al pagamento della Tassa dei rifiuti (TARI)

Esenzioni al pagamento della Tassa dei rifiuti (TARI)

Con Deliberazione n° 28 del 23 marzo 2017 il Consiglio comunale ha approvato le tariffe Tari per l'anno 2017 stabilendo l’esenzione dal pagamento della tassa per i nuclei familiari che si trovino in una condizione di grave disagio socio economico, rilevata dall’attestazione ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) con un valore non superiore ad euro 6.000,00. L’esenzione sarà concessa, fino all’esaurimento dei fondi disponibili pari ad euro 180.000,00, attraverso un apposito bando che sarà pubblicato indicativamente nel mese di gennaio 2018. 

Il Servizio responsabile del procedimento è il Servizio Entrate.

Erogazione di contributi per la realizzazione di opere di urbanizzazione secondaria

Chiese, altri edifici religiosi, centri sociali, le attrezzature culturali e sanitarie possono beneficiare di contributi per la realizzazione di opere di urbanizzazione secondaria di cui all'art. 37 della Legge Regione Toscana n. 1/2005 e s.m.i. secondo i criteri e le modalità disciplinate dal Regolamento per l'assegnazione di oneri di urbanizzazione secondaria.

Bando 2017:

Determina

Avviso

Istanza assegnazione

Istanza liquidazione

Il Servizio responsabile del procedimento è il Servizio Governo del Territorio e Edilizia Privata.

 





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 30/11/2017 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!