Spettacolo ‘La Bella di Nulla‘ al Mèlos

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email

Continuano gli appuntamenti del programma dedicato all’otto marzo 2018 dal titolo “Un 8 marzo di libertà”.

Giovedì 15 marzo alle 21 allo Spazio Melos (via dei Macelli) andrà in scena lo spettacolo “La Bella di Nulla” di e con Elisabetta Salvatori accompagnata dalla chitarra e dal violino di Matteo Ceramelli. Lo spettacolo, a ingesso libero, narra la storia di Giuseppina Silvestri, che tutti chiamavano 'Bella di Nulla', e del suo rapporto col mare, con voci misteriose che solo lei sentiva e della sua abilità di raccontare storie, la sera, alla gente che si riuniva a veglia in casa sua.

La Bella, fin da ragazzina, trovò nel mare il suo confidente, ci andava ogni giorno, ci parlava dandogli del voi e pregava coi piedi nell'acqua. Si sposò con un marinaio, ma fu breve il tempo felice: il marito morì in un naufragio e lei rimase con due figli piccoli. Oltre il dolore provò una rabbia enorme nei confronti dell’uomo che riteneva responsabile della morte di suo marito tant’è che con l’intento di ucciderlo, comprò un revolver e imparò a sparare. Passa attraverso i lutti, la povertà e la guerra, senza che questi intacchino l'amore che ha per il mare e mai smettendo di raccontare storie ogni sera, tristi o felici, d'amore o di paura...secondo il suo stato d'animo. Morirà anziana davanti a quella distesa d'acqua che per lei fu casa, chiesa e campo santo. E il mare è un elemento che durante lo spettacolo entra in scena attraverso lo sciacquio delle onde, il vento le voci misteriose. Ela Bellaè lì.

Elisabetta Salvatori indossa un abito bianco, è minuta, ma quando racconta, postura, volto, mani, diventano smisurati, avvolgenti per far godere uno spettacolo intriso di empatia col pubblico. La Bella di Nulla è la bisnonna paterna dell’autrice.





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 12/03/2018 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!